Urbino, ingresso alla zona a traffico limitato
Urbino, ingresso alla zona a traffico limitato

Urbino, 10 luglio 2020 – Saranno prorogate fino a sabato 18 luglio 2020 le attuali regole per l’accesso e la circolazione nella Zona traffico limitato di Urbino. L’accesso è consentito da tutti i varchi dalle 7,30 alle 18,30; mentre dalle 18,30 alle 7,30 la Ztl rimane chiusa alla circolazione di tutti i veicoli, eccetto quelli muniti di autorizzazione. La sosta è consentita esclusivamente negli stalli di colore bianco con disco orario per 60 minuti. Le nuove regole si applicano ai i giorni feriali, mentre nei giorni festivi la Ztl rimane sempre chiusa.

L’amministrazione comunale invita tutti gli utenti ad osservare con attenzione le regole di circolazione e di sosta, perché verranno organizzati controlli specifici, anche nella fascia serale, per verificare il rispetto delle disposizioni, dando modo in particolare ai residenti di avere a disposizione gli appositi stalli dedicati.

Il sindaco Maurizio Gambini annuncia che da lunedì 20 luglio verranno ripristinate le normali regole di accesso e circolazione previste dall’ordinanza n. 35/2019 in vigore prima dell’emergenza Covid, per cui la Ztl sarà aperta esclusivamente in due fasce orarie: dalle 8,30 alle 10,30 e dalle 18 alle 20; il varco di via Matteotti rimarrà sempre chiuso.

I totem elettronici di accesso alla Ztl hanno suscitato più di una volta le proteste di automobilisti perché alcuni sostengono che, a Urbino, sono ambigue e fuorvianti: a queste osservazioni risponde il consigliere comunale ed ex assessore Massimo Guidi. “Urbino non si inventa nessuna dicitura e ha seguito le Linee guida sulle Ztl pubblicate il 28 giugno 2019 dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Chi critica deve studiare prima di parlare – dice Guidi -. Viene contestata la dicitura “Ztl attiva” e “Ztl non attiva”, facendola passare per una bizzarra trovata linguistica di amministratori locali incompetenti. In realtà, tale dicitura è quella espressamente prevista dalle norme in materia, così come l’indicazione in lingua inglese (questa non obbligatoria) “Ztl closed” e “Ztl opened”. La norma non ammette una segnalazione semaforica con rosso e verde e dice testualmente che “non è ammissibile l’utilizzo di lanterne semaforiche in corrispondenza dei varchi di accesso alla Ztl con funzione di segnalazione della vigenza (rosso) o non vigenza (verde) della disciplina della Ztl in quanto la segnaletica luminosa, rivolta a tutti gli utenti stradali, sarebbe in contrasto con la segnaletica verticale della Ztl che invece consente l’accesso a particolari tipologie di utenti e/o veicoli”. La normativa precisa inoltre che i pannelli a messaggio variabile sono complementari alla segnaletica verticale fissa che risulta prescrittiva ed è anch’essa regolamentata in modo molto dettagliato”.

l.o.