La nuova stazione marittima sarà. pronta per il 2024 (Corelli)
La nuova stazione marittima sarà. pronta per il 2024 (Corelli)
Oltre un anno di lavoro tecnico, diplomatico, di relazioni è culminato ieri nella visita a Ravenna dei vertici della Royal Caribbean per sancire la ripartenza del terminal crociere di Porto Corsini. Le prime navi con le insegne della seconda compagnia mondiale del settore sono previste dalla prossima primavera. La nuova stazione marittima, pronta per il 2024, occuperà 10mila metri quadrati e sarà su due piani. Sono previste navi da 300 metri, più un attracco esterno per i modelli Oasis da 360 metri. A pieno regime sono attesi...

Oltre un anno di lavoro tecnico, diplomatico, di relazioni è culminato ieri nella visita a Ravenna dei vertici della Royal Caribbean per sancire la ripartenza del terminal crociere di Porto Corsini. Le prime navi con le insegne della seconda compagnia mondiale del settore sono previste dalla prossima primavera. La nuova stazione marittima, pronta per il 2024, occuperà 10mila metri quadrati e sarà su due piani. Sono previste navi da 300 metri, più un attracco esterno per i modelli Oasis da 360 metri. A pieno regime sono attesi 300mila turisti più migliaia di membri di equipaggio, in media oltre mille per nave. L’operazione prevede un investimento di 26 milioni con una concessione per la gestione di 35 anni. Il terminal sarà sviluppato su due piani e si collegherà alle navi tramite una passerella in quota, che si estenderà lungo il molo, "come una grande terrazza affacciata sul mare dei lidi ravennati, alla quale si agganceranno ponti mobili d’imbarco di nuova generazione".

Quello di Royal è un ‘posizionamento strategico’ legato alle difficoltà che incontrano le crociere nell’approdare a Venezia. La scelta di Ravenna è quanto mai opportuna perché lega la Romagna a Venezia.

"Il terminal vivrà una rivoluzione positiva, essere home port ha un valore aggiunto enorme perché i crocieristi arriveranno a Ravenna alcuni giorni prima della partenza in nave e ripartiranno alcuni giorni dopo aver terminato la crociera. Ringrazio il sindaco e il presidente della Regione per l’aiuto che ci stanno dando" dice il presidente dell’Adsp Daniele Rossi.

"Royal Caribbean Group è entusiasta di questa opportunità che permetterà di realizzare un progetto all’avanguardia per qualità dei servizi, sostenibilità e armonizzazione con l’ambiente, in cui avremo modo di applicare il nostro know-how e la nostra esperienza in un territorio vocato all’ospitalità, in cui siamo certi che i nostri croceristi avranno occasione di scoprire non solo tesori storico-culturali, eccellenze artistiche, icone automobilistiche e motociclistiche, natura incontaminata e spiagge della movida internazionale, ma anche la culla della tradizione culinaria italiana" spiega Joshua Carroll, vice presidente di Royal Caribbean Group. Piena disponibilità anche ad affrontare i problemi logistici che comporterà il movimento turistico: "Studieremo assieme come risolvere il problema della viabilità, ho trovato molta disponibilità" commenta il sindaco Michele de Pascale, presente all’incontro che si è tenuto presso la Camera di commercio, con il presidente della Regione Stefano Bonaccini, l’assessore regionale Andrea Corsini, il comandante della Direzione marittima, Giuseppe Sciarrone.

Lorenzo Tazzari