Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

Cervia (Ravenna), 1 ottobre 2018 - Il nuovo nome è già pronto: Milan Marittima. «Ho telefonato a Berlusconi e gli ho detto: ‘Tu prendi il Monza? E io il Cervia’». E’ un Vittorio Sgarbi come sempre prorompente quello che ieri ha annunciato ufficialmente (con un video su internet) di trattare l’acquisto del Cervia Calcio, formazione militante in Promozione, per poi cambiargli nome per promuovere la vicina perla turistica: Milan (o) Marittima, dove tra l’altro sorge lo stadio dei gialloblù cervesi.

Sgarbi parla dall’auto che lo sta portando a Roma, dove ieri sera era atteso da un programma sportivo domenicale proprio per parlare della sua nuova passione calcistica. «Da buon ferrarese pensavo di comprare la Spal – racconta – poi ho pensato che Cervia è al centro della Romagna e quindi ho parlato con un gruppo arabo che possiede Qatar Aiways e che vuole investire in Italia. Mi daranno una mano».

Sgarbi aggiunge anche di voler coinvolgere nel progetto Nerio Alessandri, patron del colosso cesenate Technogym, ma l’entourage dell’imprenditore smentisce.
 
Parlamentare di Forza Italia, critico d’arte, scrittore e ora sportivo, anche se per interesse… politico. «Avere una squadra di calcio è un aspetto dell’azione politica che passa dal tifo sportivo. Quando mi fermano per strada non lo fanno per parlare d’arte e del Rinascimento, quanto perché si ricordano che quando litigo in tv dico tre volte capra, capra, capra! Comunque state tranquilli, ho appena telefonato al ministro dell’Istruzione Bussetti per parlargli di un progetto calcio-lettura».

Ieri, in ogni caso, ha cominciato a prendere forma l’esperienza di Sgarbi presidente calcistico. Anzi, per dirla come l’attuale patron del Cervia Giancarlo Re, «Sgarbi è un presidente con la P maiuscola». L’esordio non poteva che essere vincente: allo stadio Todoli (già famoso per essere stato il set del reality Campioni) il Cervia ha superato per 2-1 il Torconca. A fine partita uno dei giocatori gialloblù, l’albanese Viktor Ndoka, ha alzato la maglia da gioco per sfoggiare il sottostante abbigliamento con la scritta ‘Grazie Sgarbi’.

In tribuna a vedere il match, l’assistente del neopresidente, Sauro Moretti, con la delega a chiudere la trattativa. «C’è molto entusiasmo e molta concretezza. E’ chiaro che Vittorio è un grande comunicatore e quindi non potrà che portare vantaggi a Cervia e a Milano Marittima» spiega. Già si parla di un gemellaggio Milan Marittima-Monza e di un incontro notturno con il braccio calcistico di Berlusconi, Adriano Galliani, che ieri sera era in tribuna allo stadio Benelli per assistere a Ravenna-Monza.