La Molo Street Parade, evento clou per Rimini

Rimini, 8 giugno 2018 - Sarà Fedez la stella di questa edizione della Molo street parade. Non è stato facile avere il rapper, visto che il suo cachet è lievitato notevomente negli ultimi mesi. L’annuncio di Fedez è arrivato pochi giorni dopo il suo concerto a San Siro con J-Ax, che ha visto partecipare 80mila persone. Fedez si esibirà sulla barca del Coconuts.

Saranno dieci in tutto i pescherecci della festa: su ognuno si alterneranno in consolle, durante la serata del 30 giugno, tanti deejay di fama nazionale e anche internazionale. Fra loro (è notizia dell’ultima ora) ci sarà sicuramente anche Marco Faraone, fra i deejay italiani più noti a Ibiza. L’altra novità di questa edizione è che la Molo stavolta partirà già dal mattino. Da mezzogiorno sarà protagonista, sulla spiaggia libera in piazzale Boscovich, l’Holi dance festival, un evento che combina musica dal vivo, animazioni e colori ‘sparati’ sulla folla.

Ma - soprattutto - sarà una Molo street parade per tanti, ma non per tutti. Per la prima volta da quando è nata, infatti, la festa sul porto a base di sardoncini e deejay avrà una capienza massima, fissata da organizzatori e forze dell’ordine. In pratica ci sarà il numero chiuso nella ‘zona rossa’, l’area compresa fra il Club nautico, la palata, piazzale Boscovich, il Delfinario e largo Colombo. Gli addetti alla sicurezza appostati ai varchi di ingresso saranno dotati di contatori e faranno entrare le persone fino al numero massimo consentito. Quando sarà raggiunto il limite, chi è rimasto fuori dovrà attendere che altri escano per poter entrare alla festa.

MOLOGC_23689425_212756

"E’ una novità assoluto della Molo – conferma Lucio Paesani, titolare del Coconuts e fra gli organizzatori dell’evento al porto, in programma sabato 30 giugno –. Una misura decisa insieme alle forze dell’ordine, per garantire un livello di sicurezza sempre più elevato durante la manifestazione. La Molo è sempre stata uno degli eventi più blindati di Rimini, e da quando sono entrate in vigore le nuove norme antiterrorismo decise dal ministero dell’Interno lo è ancora di più. Con questo nuovo accorgimento facciamo un altro salto di qualità per rendere la serata del 30 giugno sicura e ordinata".

La capienza massima all’interno della ‘zona rossa’ della Molo street parade dovrebbe aggirarsi alla fine intorno alle 50mila o 60mila persone, anche se la cifra definitiva va ancora stabilita con precisione. Questo significa che all’interno dell’area non potranno contemporaneamente esserci più persone di quelle fissate. Ma i controlli e i prefiltraggi alla Molo partiranno già prima dei varchi d’ingresso, proprio come negli anni passati. Non si potrà entrare alla festa con bottiglie di vetro e di plastica, valigie e zaini di grandi dimensioni, caschi per la moto. Verranno ritirati anche i bastoni per i selfie dagli addetti alla sicurezza arruolati dagli organizzatori. Che saranno "più o meno 170 – continua Paesani – alcuni in più dell’anno scorso".

A loro si aggiungeranno gli uomini delle forze dell’ordine impegnati per l’evento. Sarà installata anche una torretta di controllo, per permettere così alle divise di vegliare dall’alto sulla manifestazione. "Quest’anno – conclude Paesani – siamo riusciti a organizzare il piano della sicurezza della Molo con largo anticipo (un mese prima) e per questo dobbiamo ringraziare la Questura di Rimini, che ha fatto un grande lavoro e ci ha permesso di arrivare in tempi rapidi a definire ogni aspetto".