Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 dic 2021

Addio a Brigidi, icona delle disco in Riviera

Si è spento a 80 anni l’ex capo del personale del Cocoricò: era un riferimento per la comunità di Taverna, frazione di Monte Colombo

3 dic 2021
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna
Eugenio Brigidi. . I funerali si terranno. oggi, alle 14.30, nella chiesa di Taverna

Il popolo della notte lo ricorda così: elegantissimo e professionale nel suo smoking nero, mentre dispensando sorrisi si muoveva da un tavolo all’altro del Cocoricò, con quel pizzico di follia che accompagnava ogni suo gesto. Si è spento all’età di 80 anni Eugenio Brigidi, icona del mondo delle discoteche della Riviera, ma anche punto di riferimento per la comunità di Taverna, la frazione di Monte Colombo dove aveva vissuto a lungo. Un personaggio eclettico, che nel corso della sua carriera aveva lavorato come maître in alcuni dei più importanti e lussuosi alberghi del pianeta: prima al Grand Hotel di Parigi, quindi al Queen Elizabeth alle Bermuda e infine al Grand Hotel di Riccione. Quelle sale brulicanti di vip e personaggi famosi erano il suo regno. Un regno in cui Brigidi si muoveva disinvolto e impeccabile, con la professionalità che lo ha sempre contraddistinto. Ma nonostante le etichette che il suo lavoro gli imponeva, nascondeva anche un’altra anima, meno impostata e seriosa, più festaiola ed eccentrica. Tra anni Ottanta e Novanta, la Riviera, con le sue discoteche e i suoi locali alla moda, era diventata la terra promessa dei giovani in cerca di divertimento: Brigidi era uno dei protagonisti indiscussi di quell’universo fatto di musica e trasgressione, che richiamava ragazzi e ragazze da ogni parte d’Europa. A lungo era stato capo del personale del Cocoricò, ai tempi forse il club più famoso d’Italia. Gli aficionados di quelle notti indimenticabili non possono dimenticare la gentilezza e l’innata eleganza con cui accoglieva gli ospiti del Titilla, la zona privé del locale. Altrettanto celebri erano le feste che Brigidi organizzava a settembre, in occasione del suo compleanno, a Taverna, nelle campagne della Valconca. Feste che di fatto sancivano la fine dell’estate, e in cui il liscio romagnolo si mescolava alle sonorità delle disco: si ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?