Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Bimbo intossicato dalla cannabis a Rimini, la mamma: "Ha mangiato la terra del parco"

La polizia ha setacciato l’abitazione del piccolo di 10 mesi ricoverato domenica

22 giu 2022
lorenzo muccioli
Cronaca
Del caso sono state informate la Procura di Rimini e quella dei minori
Bimbo intossicato dalla cannabis, informate la Procura di Rimini e quella dei minori
Del caso sono state informate la Procura di Rimini e quella dei minori
Bimbo intossicato dalla cannabis, informate la Procura di Rimini e quella dei minori

Rimini, 22 giugno 2022 - Ai medici del pronto soccorso e agli agenti della polizia hanno raccontato che loro "figlio potrebbe aver mangiato inavvertitamente della terra mentre eravamo tutti insieme al parco: forse è così che ha ingerito qualche sostanza". Una spiegazione, quella fornita dai genitori del bimbo di dieci mesi ricoverato domenica scorsa nel reparto di Rianimazione per un’intossicazione da cannabinoidi, che dovrà ora essere vagliata attentamente dai poliziotti della Squadra mobile di Rimini, chiamati a far luce su una vicenda che presenta ancora diversi punti oscuri.

Dell’episodio, avvenuto domenica scorsa, sono state informate le Procure di Rimini e la Procura della Repubblica presso il tribunale minorile di Bologna per tutte le valutazioni del caso. Gli inquirenti, nel frattempo, hanno disposto una perquisizione nell’appartamento dei genitori, una donna riminese e un uomo di origine straniera. Sono stati proprio loro, domenica sera, a presentarsi al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Infermi, preoccupati per le condizioni del loro figlioletto, che da qualche ora sembrava sprofondato in una sorta di coma profondo e aveva smesso di rispondere a qualsiasi sollecitazione.

Una forma di catalessi, che stando agli esiti dell’esame tossicologico disposto dal personale sanitario potrebbe essere compatibile con l’ingerimento di hashish o cannabis. Circostanza, quest’ultima, su cui gli agenti della Polizia di Stato stanno compiendo delle verifiche. Fondamentale sarà ricostruire la giornata di domenica e tutti gli spostamenti compiuti dalla coppia. Quest’ultima ha riferito di aver trascorso il pomeriggio al parco, prima di fare ritorno a casa in serata. Nel mettere a letto il bimbo, mamma e papà si sono accorti che qualcosa non andava. Il piccolo, infatti, appariva insolitamente apatico. Spaventati a morte, si sono precipitati in ospedale, dove i medici hanno sottoposto il bambino a dei test.

L’esito è arrivato nel giro di pochi minuti. Intossicazione da cannabinoidi: questa la diagnosi, che ha fatto letteralmente sbiancare i medici. La sostanza, nel suo organismo, era presente in una quantità tale da far ipotizzare, appunto, che il figlioletto della coppia abbia, magari per errore, ingoiato qualche sostanza. Solo le indagini condotte dalla Squadra mobile potranno accertare come sono andate davvero le cose. Al momento non risultano comunque denunce a carico dei genitori. Il bimbo è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione, dove ha trascorso la notte. Già lunedì le sue condizioni di salute erano notevolmente migliorato: i medici, giudicandolo ormai fuori pericolo, hanno autorizzato il trasferimento nel reparto di Pediatria dell’ospedale di Rimini.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?