Boom di tamponi in vista del 15 ottobre
Boom di tamponi in vista del 15 ottobre

Rimini, 13 ottobre 2021 - Obbligo di  green pass sul posto di lavoro e alle Befane spunta all’interno della galleria un punto per eseguire i test a prezzi "calmierati" spiegano dal centro commerciale. Un’opportunità per i dipendenti delle attività presenti ad oggi sprovvisti del Green pass necessario per accedere all’attività lavorativa.

All’interno del centro commerciale sono tanti i negozi presenti e soprattutto c’è il supermercato Spazio Conad gestito dalla società Emmeci. Ed è proprio la società ad avere inviato nei giorni scorsi ai dipendenti una nota nella quale rende nota l’installazione del punto tamponi all’interno del centro commerciale e della convenzione in essere tra le stesse Befane e la società che seguirà i test, la HelpCode.life.

Ma Emmeci ha scelto non solo di utilizzare il punto tamponi, ma anche di non farli pagare ai propri dipendenti. Questo fino al 31 dicembre 2021, giorno in cui scadrà l’emergenza sanitaria stando all’attuale decreto. Fino ad un massimo di tre tamponi a settimana, (la validità del test vale 48 ore) ad accollarsi il costo della prestazione sarà la stessa società e non il dipendente. Inoltre è anche stata riservata una fascia oraria ai dipendenti di Spazio Conad. Da Cia Conad non commentano l’iniziativa sottolineando che i gestori dei singoli punti vendita hanno autonomia in materia.

Green pass in azienda, il presidente di Ima: "Pago tamponi ai dipendenti solo per un mese"

In questi giorni le aziende si stanno attrezzando per non ritrovarsi impreparate il 15 ottobre, data di entrata in vigore dell’obbligo di Green pass sul posto di lavoro. Non potendo conoscere l’entità del personale sprovvisto del certificato, trattandosi di dati sensibili, il rischio è quello di ritrovarsi meno persone al lavoro, dovendo riorganizzare turni ed altro.

"Siamo stati contattati da una realtà che si occupa di fare tamponi - premette Massimo Bobbo direttore del centro commerciale Le Befane shopping center - e che in estate è stata attiva anche sul territorio della provincia. Al fine di dare un servizio utile alla comunità, in considerazione che il tampone serve tanto ai vaccinati - magari per affrontare un viaggio - che ai non vaccinati - per esempio per lavorare, ed altro ancora - abbiamo dato disponibilità di farlo". Inoltre vi sarà una novità rispetto ai test che vengono eseguiti nelle farmacie, al prezzo di 15 euro come da convenzione con Ausl. 

"Rispetto al mercato, il prezzo sarà un po’ calmierato. Il servizio sarà disponibile dalle 8 alle 11 e dalle 13 alle 18 tutti i giorni, in una postazione che sarà allestita al piano superiore nella galleria centrale (lato ingresso D). Il servizio inizierà dal 15 ottobre".
Andrea Oliva