I lavori in corso a Rimini (foto Petrangeli)
I lavori in corso a Rimini (foto Petrangeli)

Bologna, 28 novembre 2019 - Al via a Rimini i lavori per la riqualificazione e la completa pedonalizzazione del lungomare, un'opera per la quale si prevede una spesa complessiva di circa 35 milioni di euro. Tra i punti cardine dell'intervento c'è l'innalzamento di 80 centimetri della nuova passeggiata, che raggiungerà la quota di 2,85 metri sul livello del mare.

"Venezia è andata sott'acqua, il clima cambia", ha detto il sindaco della città, Andrea Gnassi, commentando l'avvio del cantiere. "Mentre vi sto parlando - ha detto ai cronisti - una parte della nostra regione, e molte regioni del Nord, sono in allerta rossa. Il Paese non tiene, non abbiamo fatto investimenti strutturali per tutelare il paesaggio, per non far franare i borghi, per non scaricare a mare".

"Se vogliamo vivere in una terra che non sprofonderà sotto l'acqua, dobbiamo cambiare", ha aggiunto il primo cittadino, specificando che il lungomare "si rialza per lottare e per sconfiggere l'ingressione marina".

Secondo Gnassi devono cambiare le abitudini delle persone nell'approccio alla spiaggia. "Se rialziamo il lungomare per proteggerlo con delle dune - ha detto - è chiaro che lì sopra non ci potrai andare con la macchina". Inoltre "le polveri sottili, l'inquinamento, fanno sì che non attiriamo più turismo internazionale". Il progetto è stato preceduto dagli interventi al sistema fognario che, ha concluso Gnassi, "si stanno completando con oltre 250 milioni di investimento".