Ristorante che cerca personale a Rimini
Ristorante che cerca personale a Rimini

Rimini, 22 giugno 2021 - "Da un mese sto cercando camerieri e pizzaioli, ma non riesco a trovarli". Lo sfogo del presidente della Fipe provinciale, Gaetano Callà, non è certo un caso isolato. Nei ristoranti soprattutto della zona mare la stagione è esplosa, ma il personale si è fatto di nebbia. "Il problema è grande. E ad oggi non siamo nelle condizioni di trovare soluzioni. Ormai è troppo tardi, la stagione estiva è partita in pieno e si lavora. Non rimane altro che cercare di rimboccarsi le maniche e tentare di terminare l’estate con queste difficoltà".
 

Negli hotel si sta verificando il medesimo problema. mal comune?
"Ci sono più cause. Ma non ci metterei quella delle paghe basse, questo no, per favore. Dobbiamo invece dire che il personale da fuori regione non arriva più ed anche chi faceva questo mestiere, oggi, dopo il lockdown, fa altro. Faccio un esempio. Avevo un ragazzo, molto bravo in sala, con il lockdown ha dovuto trovare un lavoro diverso, ed ora fa l’elettricista. Non è solo in sala che ci sono problemi, è difficile anche trovare pizzaioli o personale in cucina".
Tra gli albergatori c’è chi ha lanciato l’idea di ‘arruolare’ i figli degli amici, lo farebbe?
"Magari si tornasse alle stagioni di un tempo. Io ho iniziato a 12 anni e non mi lamentavo dei turni di lavoro. Era un’esperienza lavorativa, importante. Far lavorare oggi i ragazzini sarebbe bello, gli daremmo uno scopo e non andrebbero in giro a fare disastri, ma con le regole imposte dai governi e invocate dai sindacati non si va da nessuna parte"
In che senso?
"Se assumi un minorenne, per prima cosa paghi molti contributi nonostante ti accolli l’onore di formarlo. Poi, essendo minorenne, non può servire alcol, quindi il barista non potrebbe farlo. Poi non potrebbe fare i festivi o lavorare alla sera. Come è possibile tutto questo per un ristorante? E’ assurdo. In questo modo lasciamo andare a zonzo i nostri ragazzi"
Non si potrebbe pensare di formare le nuove leve per il futur o?
"Non quest’anno. E’ troppo tardi, le attività non hanno più tempo per formare qualcuno. Ma senza parte del personale i rischi sono dietro l’angolo".
Quali?
"Innanzitutto rischi di non poter lavorare con tutti i tavoli possibili perché non ce la fai. Oppure potresti rinunciare a fare un servizio in più. Nel caso in cui non volessi fare rinunce allora si potrebbe mettere a rischio la qualità del servizio. E’ una situazione molto difficile e temo che in estate possa solo peggiorare".