La tromba marina fotografata all'alba al largo di Igea Marina
La tromba marina fotografata all'alba al largo di Igea Marina

Rimini, 10 luglio 2019 - Dopo il Ravennate, e in particolare su Milano Marittima colpita da una violenta tromba d'aria (video) che ha causato molti danni, il maltempo si è spostato sulla provincia di Rimini (FOTO), già colpita martedì sera da un violenta grandinata (foto) che ha causato danni alle auto e imbiancato per qualche minuto la spiaggia di Torre Pedrera (video).

Un uomo, probabilmente sopreso in mare dal fortunale, è stato salvato mentre era aggrappato alle briccole interne all’area interdetta alla balneazione per i lavori delle vasche di laminazione Ausa. Un bagnino l'ha visto sbracciarsi e chiedere aiuto e ha chiamato la capitaneria di porto che è corsa a salvare l'uomo, uno straniero, con una motovedetta. Quando è stato raggiunto, era molto spaventato e in stato di ipotermia: è stato consegnato alle cure del 118.

LEGGI ANCHE: Le previsioni, una tregua poi da sabato di nuovo maltempo

false

Oggi, poco prima delle 11, nella zona Nord si è scatenata una sorta di bomba d'acqua. In mare è stata avvistata una tromba marina, simile a quella che ieri ha dato spettacolo e seminato paura davanti alla costa di Ravenna. Per fortuna, non è arrivata a terra e ha scaricato il suo enorme potenziale di acqua e violenza in mare. A Santa Giustina è chiuso il sottopasso per allagamento, ma ora il livello dell'acqua sta scendendo e la situazione potrebbe tornare presto alla normalità.

false

La zona sud della città è invece in grande difficoltà: sottopassi allagati e traffico in tilt a Miramare, una zona caldissima per il concerto di Jovanotti la cui apertura è già slittata di un'ora (dalle 14 alle 15) ma che per ora resta confermato dall'organizzazione. Dalle colline alla costa si stanno susseguendo "rovesci e temporali anche intensi", spiega il centro meteo Emilia-Romagna, con raffiche di vento fino ai 70 chilometri orari.

image

Treni cancellati e in ritardo

Traffico ferroviario interrotto sulla Ravenna- Rimini  fino alle 15,50. Cancellazioni, rallentamenti e ritardi sulla Bologna- Ravenna dalle 9.30, a causa di un danno all'alimentazione elettrica tra Cervia e Lido di Classe, è stata appunto interrotta la Ravenna- Rimini. E dalle 10.15 sulla Bologna- Ravenna il traffico si è rallentato e modificato su percorsi alternativi, sempre per danni all'alimentazione elettrica, in questo caso tra Russi e Ravenna. Qui alcuni treni sono stati cancellati e altri sono in ritardo. Per permettere ai passeggeri di raggiungere le loro mete, sono stati predisposti bus sostitutivi e sono una decina quelli che stanno facendo la spola su entrambe le linee. Nelle stazioni di Rimini, Ravenna e Castelbolognese è stato rinforzato il personale che assiste e informa i passeggeri. 

La circolazione è ripresa gradualmente a partire – rispettivamente - dalle 15.50 e dalle 16.30, sulle linee Ravenna – Rimini e Bologna – Ravenna. A causare stop e rallentamenti del traffico sono stati i pesanti danni provocati dal maltempo. In particolare un grosso albero è caduto sui binari fra le stazioni di Cervia – Milano Marittima e Lido di Classe, mentre scariche atmosferiche hanno causato sovratensione e rottura della linea di alimentazione elettrica dei treni fra Russi e Ravenna.

Sul posto sono intervenute le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana con 40 tecnici e mezzi d’opera. Istituito, a cura delle imprese ferroviarie, un servizio sostitutivo con autobus fra Castelbolognese e Ravenna e fra Ravenna e Rimini. Potenziato il servizio di informazioni e assistenza alle persone nelle stazioni, in particolare a Rimini, Castelbolognese e Ravenna, con distribuzione di kit con generi di conforto ai viaggiatori. Coinvolti 24 treni: 16 cancellati interamente, 9 per parte del percorso e 6 con ritardi fino a un’ora e mezza.