Una serie di eventi aspettando "Tensioni – Geografia delle relazioni", manifestazione organizzata da La Fabbrica dello Zucchero tra il 3 e il 4 ottobre al Censer. La voce di Camilla Ferrari, cantante jazz, tra i quartieri delle città per quello che può essere considerato un prologo che va sotto il titolo di "Pre-tensioni". La gente si è affacciata alla finestra per ascoltare l’artista. Il 4 settembre, lungo la passeggiata Baden Powel all’altezza del...

Una serie di eventi aspettando "Tensioni – Geografia delle relazioni", manifestazione organizzata da La Fabbrica dello Zucchero tra il 3 e il 4 ottobre al Censer. La voce di Camilla Ferrari, cantante jazz, tra i quartieri delle città per quello che può essere considerato un prologo che va sotto il titolo di "Pre-tensioni". La gente si è affacciata alla finestra per ascoltare l’artista. Il 4 settembre, lungo la passeggiata Baden Powel all’altezza del Ponte Marabin, il musicista Alessandro Alfonsi si è proposto attraverso un’originale attività di ascolto musicale con tracce in cuffia. In via Puccini, nel quartiere Commenda, attraverso "Il festival nei cortili", i cittadini hanno potuto partecipare alla performance teatrale dell’attore Andrea Zanforlin. Una vera e propria "incursione teatrale" come la definisce l’attore, intitolata "La luna nel quartiere". Si è trattato di un progetto tra parole e dialoghi, in cui non è soltanto andato in scena lo spettacolo, ma si è cercato anche di dare vita al quartiere che ha assistito allo spettacolo dai balconi e dalle finestre. Zanforlin, sentendo la vicinanza degli spettatori, è metaforicamente salito sul suo ippogrifo, come nell’Orlando Furioso, per poter andare a recuperare i desideri perduti, ormai trasferitisi sulla luna di coloro che ha incontrato nel suo cammino. "Una grande emozione è stata sentire suonare le voci degli spettatori tra le tende di casa, talvolta anche un po’ nascosti" dice l’attore. Gli spettacoli sono poi continuati durante sempre nel medesimo posto, con i danzatori di Fabula Saltica. Pre-tensioni non si ferma e continua a far divertire i bambini. Andrea Zanforlin, già da qualche settimana impegnato in questo progetto, si metterà ancora in gioco per riproporre Gianni Rodari: "Continuiamo anche per questa settimana la proposta di Favole al telefono... Ai tempi dello smartphone. Mi sono divertito molto negli appuntamenti precedenti con tanti bambini tutti attenti, via telefono, per ascoltare le parole di Rodari, giocando anche tra quiz e finali inattesi. Ripartiamo e mercoledì ci sarà un nuovo momento da poter vivere insieme". Il libro sonoro attraverso il cellulare continuerà dunque il pre-festival. Tutte le informazioni per le prenotazioni su www.lafabbricadellozucchero.com.

Giorgia Brandolese