L'aggressione è avvenuta su un treno regionale
L'aggressione è avvenuta su un treno regionale

Rovigo, 19 gennaio 2019 – Non soltanto gli insulti con epiteti razzisti e sessisti – che sarebbero di gran lunga bastati a definire la gravità dell'episodio – ma anche una pioggia di sputi. E' l'indecoroso trattamento a cui è stata sottoposta una ragazza di origini cinesi, 19 anni di Badia Polesine e studentessa all'Università Ca' Foscari di Venezia, su un treno regionale, a Mestre.

La ragazza lo ha denunciato sul proprio profilo Facebook. Ad accerchiarla e aggredirla – racconta – sono stati alcuni giovani bulli - alcuni minorenni - che l'avrebbero presa di mira solo per l'evidenza delle sue origini orientali.

Lo scorso anno, al compimento dei 18 anni, ha ricevuto dal sindaco il certificato con la cittadinanza italiana. L'episodio razzista, iniziato sulla pensilina della stazione di Mestre, sarebbe poi proseguito a bordo del treno regionale che doveva portare la 19enne a casa. La stessa vittima racconta nel post di aver reagito a tono al gruppo di balordi, che prima di scendere alla stazione di Padova le hanno anche sputato addosso.

Nello scompartimento c'era solo un altro ragazzo, che però sarebbe rimasto in disparte. Sull'episodio è intervenuta anche la direzione regionale di Trenitalia, annunciando l'avvio di accertamenti e dicendosi pronta ad incontrare la ragazza.