Non mancheranno i voti dal popolo web,. direttamente sul sito
Non mancheranno i voti dal popolo web,. direttamente sul sito
I giochi sono fatti. Lo scorso 21 marzo si sono ufficialmente chiusi i termini di partecipazione dell’edizione 202021 del contest “IoSonoArte”, ideato dall’associazione ETHIKA ets e dai suoi prestigiosi partner, che hanno resistito in modo quasi eroico a tutto il periodo pandemico. La tematica del contest di questa edizione era “Vivi la moda”, declinata nelle quattro accezioni “unicità, etica,...

I giochi sono fatti. Lo scorso 21 marzo si sono ufficialmente chiusi i termini di partecipazione dell’edizione 202021 del contest “IoSonoArte”, ideato dall’associazione ETHIKA ets e dai suoi prestigiosi partner, che hanno resistito in modo quasi eroico a tutto il periodo pandemico. La tematica del contest di questa edizione era “Vivi la moda”, declinata nelle quattro accezioni “unicità, etica, arte, ambiente”, con una necessaria attenzione anche all’umanizzazione del concetto di moda, ben diverso dall’attuale sistema consumistico legato a questo settore.

Tematica molto impegnativa e complessa, che i ragazzi hanno comunque saputo rielaborare nelle loro chiavi di visione personali e sociali. Sono state ben 195 le opere inviate da scuole di tutta Italia, tra istituti comprensivi, scuole elementari, medie e superiori, per contendersi i premi e la borsa di studio in palio.

Ma solamente 30 sono i finalisti nazionali che già selezionati dalla commissione dell’associazione ETHIKA ets, che ha sede a Badia Polesine, dove il prossimo maggio avverrà anche la giornata di premiazione ufficiale con evento in diretta streaming su YouTube e Gmeet, in collegamento con tutte le scuole che hanno partecipato a questa lunghissima maratona del contest, a cavallo tra il 2019 ed il 2021, causa Covid.

Resilienza?! Certamente non manca e non mancherà, visto che il termine di questa lunga gara ormai è molto prossimo.

In queste settimane le 30 opere finaliste saranno valutate dalla commissione interna per stabilire i 2 premi del valore di 300 euro e la borsa di studio intitolata “Enrico Morsiani designer” del valore di 1000 euro, che sarà donata al vincitore designato dalla famiglia Morsiani, in memoria del designer veneto, che ha sempre creduto e sostenuto i giovani e le loro aspirazioni creative. Non mancheranno i voti dal popolo web, che avrà presto l’occasione di esprimere le proprie preferenze sulle opere finaliste direttamente sul sito del contest; la più votata in assoluto si aggiudicherà il premio del pubblico.