Rovigo, il luogo dell'omicidio
Rovigo, il luogo dell'omicidio

Polesella (Rovigo), 26 gennaio 2021 – Omicidio a Polesella. Una donna ha ucciso il marito, Costantino Biscotto 55 anni e originario di Varese, con una raffica di coltellate, poi ha tentato il suicidio. E' successo in una palazzina di via Mayer. L'aggressione è avvenuta al termine di un litigio: la donna si è avventata contro il coniuge e gli ha inferto i fendenti. Dopdiché è scesa in garage e ha messo in moto l'auto tentando di togliersi la vita con il gas

Aggiornamento Omicidio Polesella: il mistero dei cellulari

Le indagini

Sono stati ritrovati e sequestrati dai carabinieri arrivati nell'abitazione, i coltelli utilizzati nel litigio tra moglie e marito che ha portato all'uccisione dell'uomo. La vittima faceva il rappresentante di prodotti alimentari per un'azienda che commercializza un marchio molto noto. I militari dell'Arma hanno trovato il suo corpo senza vita dell'uomo nell'ingresso della sala open space della sua abitazione alle 20,30 ma l'ora esatta del decesso è ancora da stabilire. La compagna, R. D. S., 57 anni di Rovigo, è stata trovata in garage nell'automobile, messa in moto e con i gas di scarico che stavano saturando l'ambiente.

I vicini hanno dato l'allarme e salvato la donna

A intervenire sono stati i vicini di casa che hanno aperto il garage con un piede di porco, insospettiti dal rumore prolungato del motore dell'auto, ed hanno chiamato i soccorsi. La donna è stata salvata e ricoverata in ospedale a Rovigo per intossicazione, ma non è in pericolo di vita. Al momento non è né in stato di arresto né in stato di fermo, perché gli inquirenti, che comunque indagano per omicidio, stanno ancora cercando di ricostruire la precisa dinamica dei fatti.