I finanzieri (foto Moretto)
I finanzieri (foto Moretto)

Rovigo, 14 aprile 2018 - Sequestrate quasi 500 paia di scarpe contraffatte ieri all’alba a Rosolina, sulla strada statale Romea. L’operazione è della Guardia di Finanza, un lavoro coordinato tra comando provinciale e tenenze di Adria, Occhiobello e Loreo. Avevano il marchio «Vans» ma erano tutte imitazioni destinate al commercio illecito. Le pattuglie sguinzagliate nelle prime ore di venerdì erano tre.

Hanno fermato un autocarro guidato da un cittadino polacco. Trasportava scatoloni con 492 paia di scarpe, fedeli riproduzioni dei modelli del marchio «Vans» che erano destinate a Ottaviano, in provincia di Napoli. Il valore stimato della merce è di 3mila 360 euro. Sequestrato il carico, denunciato l’autista. Ma non si tratta di un caso isolato. Il comandante Nicola Sibilia dall’anno scorso sta coordinando una battaglia a tutto campo al mercato del falso. Poco prima di Natale nel deposito della Finanza a Borsea sono stati conservati gli scatoloni con 11mila capi sequestrati in provincia per un valore di circa 100 mila euro. Il servizio si è sviluppato nell’arco di tre giornate di interventi suddivisi per aree: Rovigo, Basso e Alto Polesine. Con l’impiego di cento finanzieri. Ad essere sottoposti a controllo attività a Porto Viro, Porto Tolle, Lendinara, Badia e Occhiobello. Tutta la merce era pronta per essere venduta commercianti cinesi. Gonne, pantaloni, maglie, giubbotti e perfino alla biancheria intima. Oltre al sequestro della merce, erano state fatte multe per 500mila euro.