Si amplia la platea dei beneficiari dei contributi al commercio. L’amministrazione comunale ha deciso di approvare un bando-bis, per dare la possibilità di avere un sostegno economico una-tantum a ulteriori attività economiche che hanno subito gravi danni. Per questo secondo bando sono stati stanziati 482.285,54 euro, parte...

Si amplia la platea dei beneficiari dei contributi al commercio. L’amministrazione comunale ha deciso di approvare un bando-bis, per dare la possibilità di avere un sostegno economico una-tantum a ulteriori attività economiche che hanno subito gravi danni. Per questo secondo bando sono stati stanziati 482.285,54 euro, parte dei quali provengono dalle risorse avanzate dall’esenzione Tari per i commercianti. Le attività che risulteranno idonee riceveranno 500 euro, che aumenteranno se le domande saranno meno del previsto. "Speriamo - ha affermato il sindaco Edoardo Gaffeo - che questa iniziativa possa alleviare i problemi degli operatori del commercio, pur consapevoli che non potrà sicuramente risolverli. Le nostre forze sono limitate, ma stiamo facendo tutto il possibile, in base alle risorse economiche, per essere vicini a queste categorie duramente colpite". A breve uscirà un nuovo bando con l’apertura dei termini per la presentazione della domanda di accesso al contributo, includendo tra gli eventuali beneficiari anche le microimprese potenziali destinatarie del contributo previsto nell’ambito del primo bando. Sono incluse le attività operanti nel settore alberghiero, anche se aventi debiti in essere con l’amministrazione comunale di Rovigo e anche qualora la data di avvio dell’attività sia coincidente o successiva al 01022019. Potranno altresì presentare domanda gli ambulanti titolari di concessione di posteggio, i non precari, nei tre mercati cittadini a esclusione di chi non ha subito limitazioni. Sono inclusi inoltre gli operatori economici che avevano fatto richiesta di partecipazione al luna park.

Giacomo Capovilla