Rovigo, 7 giugno 2018 - Da oggi il tribunale di Rovigo è più sicuro. È arrivato il metal detector. Non si potrà più entrare ed uscire con disinvoltura, senza controlli. Saliti i pochi scalini del palazzo all’angolo tra via Verdi e via Mazzini si dovrà far passare borse, portafogli, zaini e cellulari sotto l’occhio elettronico del macchinario che in tempo reale trasmette le immagini su due schermi di computer.

Ad analizzare il risultato i due agenti della Civis, società privata di sicurezza, che prestano servizio dal 15 novembre scorso fuori dalla sede principale. Si tratta di cambiamenti introdotti dal nuovo presidente del tribunale, il giudice Angelo Risi.