Bologna, 5 dicembre 2021 - La finale della 64esima edizione dello Zecchino d'Oro, il festival dedicato alla canzone per bambini, ha incoronato un brano che era piaciuto moltissimo anche nelle prime due giornate: trionfa Superbabbo (testo e musica di Marco Masini, Emiliano Cecere e Veronica Rauccio) cantata dalla piccola  Zoe Adamello, una deliziosa bambina bionda di 9 anni, di Impruneta in provincia di Firenze.

Superbabbo era in testa anche nelle prime due puntate, dove si contendeva i favori della giuria con Potevo nascere gattino (testo e musica Lodovico Saccol, cantata da Vittoria Spedaliere, 6 anni, di Pergine Valsugana (Trento), che invece nella finale è arrivata terza, superata da Ci sarà un po' di voi, cantata da  Veronica Marchesi, 9 anni, di Gorle (Bergamo).

Zoe Adamello con lo Zecchino d'oro alla canzone Superbabbo (Fotoschicchi)

Quattordici i brani in gara e 17 i piccoli interpreti tra i 4 e i 10 anni, provenienti da nove regioni, che si sono misurati con canzoni scritte anche da altre 'firme' come Giovanni Caccamo, Flavio Premoli (Pfm) e Luca Mascini (Assalti Frontali). 

Per la finalissima, condotta da Carlo Conti, direttore artistico del Festival dello Zecchino d’Oro, alla Giuria dei Piccoli si è aggiunta una giuria speciale composta da Francesca Fialdini e Paolo Conticini, Orietta Berti, Cristina D’Avena (che partecipò allo Zecchino a 4 anni con Il valzer del moscerino) ed Elettra Lamborghini. Ospiti della finale anche i Gemelli di Guidonia.

false

Orietta Berti è stata protagonista - insieme al Piccolo coro 'Mariele Ventre' diretto da Sabrina Simoni - di un brano inedito, 'Amazzonia', che racconta l'importanza di preservare il più grande polmone verde del nostro pianeta. 

Chi ha vinto l'edizione 2020: canzone e interprete

Intanto a Bologna è possibile visitare la mostra inaugurata il 2 dicembre in Sala Borsa Play the Future (aperta fino al 31 gennaio). Un viaggio bellissimo con lo Zecchino d’Oro, un percorso tra musica e canzoni dedicato ai valori centrali per l’appuntamento canoro.

Masini: "Grazie, Zecchino d'Oro"

"È stato molto bello - commenta Marco Masini - sono davvero felice per Emiliano Cecere e Veronica Rauccio, che hanno scritto il brano con me, sono felice per Zoe. Sono felice perché quest’esperienza mi ha regalato una dolcezza e una purezza nel fare questo lavoro che avevo un po' perso, un po' dimenticato. È un’emozione che mi porterò nel cuore sempre. Grazie a tutto lo Zecchino d’Oro, è stato davvero un grande onore!".

Suberbabbo: tutto sulla canzone

E' una canzone che celebra i papà in modo dolce e ironico. Tutti i bambini adorano i supereroi, ma nel cuore c'è posto solo per uno di loro, quello più speciale: il Super babbo! I suoi incredibili poteri? Mani morbide che fanno da cuscino, carezze per rimproverare, instancabilità e… braccia grandi come ali! Con lui accanto, studiare, ridere e giocare diventano i momenti più belli del mondo e scoprire le cose da amare è solo più facile.
Testo e Musica: Marco Masini-Veronica Rauccio-Emiliano Cecere ed. Antoniano-Warner- Ripa Srl Arrangiamento: Marco Masini- Lucio Fabbri Interprete: Zoe Adamello.

Ci sarà un po' di voi

Chissà quante volte, da piccoli, abbiamo immaginato di colpo di diventare grandi… trovare le risposte a ogni domanda, viaggiare, allontanarsi da mamma e papà per iniziare una nuova avventura. Il pensiero di questo distacco non può non essere malinconico; ma la malinconia si trasforma in sorriso se si pensa alle cose bellissime vissute insieme o forse solo guardandosi allo specchio: sarà facile ritrovare la bellezza e il calore di mamma e papà. "Ci sarà sempre un po' di voi" …Un inno all'amore di un figlio verso le sue radici.
Testo: Maria Francesca Polli. Musica: Claudio Baglioni. ed. Antoniano-Curci - Arrangiamento: Lucio Fabbri. Inteprete: Veronica Marchesi, 9 anni, di Gorle (Bergamo). 

Potevo nascere gattino

Quante volte è capitato di chiedersi come sarebbe stata la vitaÂ… nei panni di qualcun altro? Questa canzone offre qualche alternativa dal mondo degli animali e delle fiabe. Chissà come sarebbe stata la vita da gatto morbidoso, o da cavallo alto e snello, oppure da principessa, per cui ogni cosa è permessa! Ma in fondo, le ipotesi a che servono? Nessuno sceglie come nascere o dove crescere, l'importante è apprezzare sé stessi per ciò che si è. Un inno alla diversità e alla bellezza della propria unicità. 
Testo e Musica: Lodovico Saccol ed. Antoniano Arrangiamento: Lucio Fabbri-Lodovico Saccol Inteprete: Vittoria Spedaliere, 6 anni, di Pergine Valsugana (TN).

Carlo Conti: "La playlist va dal trap al pop al rock"

Alla fine, spetta a Carlo Conti fare il punto di questa 64esima edizione dello Zecchino d'Oro: "Tante canzoni variegate, tanti gli autori sia nuovi che famosi - commenta il direttore artistico - Siamo orgogliosi del lavoro che l'Antoniano sta facendo da tanti anni". Più di trenta i professionisti che hanno scritto melodie e testi non solo per cantare e ballare, ma anche per insegnare i valori della famiglia e della diversità, dell'attenzione all'ambiente, della lettura e della gratitudine. Il risultato è una playlist che si distingue per generi musicali nuovi e diversi tra loro: dalla trap al reggaeton, dalla canzone pop al rock e al rap. Tra le 'missioni' dello Zecchino d'Oro anche quella di sostenere l'Operazione Pane, che supporta mense francescane in tutta Italia: attraverso un sms o una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588 è possibile, fino al 19 dicembre, donare un pasto a chi non ha da mangiare e offrire un aiuto concreto a migliaia di famiglie che vivono nel disagio".

È possibile continuare a dare il proprio sostegno alle mense di Operazione Pane fino al 19 dicembre, inviando un SMS o chiamando da rete fissa il numero solidale 45588.

Le canzoni in gara e i piccoli interpreti

Ma i piccoli cantanti selezionati dall'Antoniano sono stati tutti bravissimi, e belle le canzoni. Ricordiamo l'elenco completo:

Superbabbo è interpretata da Zoe Adamello, 9 anni, di Impruneta (Fi); 

La Filastrocca delle Vocali è cantata da Simona Forte, 8 anni, di Terrasini (Palermo). 

Auto Rosa è proposta da Michele Bruzzese, 9 anni, di Melicucco (Reggio Calabria). 

Potevo Nascere Gattino ha la sua interprete in Vittoria Spedaliere, 6 anni, di Pergine Valsugana (Trento). 

Ali di Carta mette alla prova l’ugola di Sara Ghinassi, 10 anni, di Faenza (Ravenna). 

Bartolo il Barattolo è stata affidata a Walter Zecca, 6 anni, di Firenze. 

Il Ballo del Ciuaua è cantata dal trio Camilla Musacci, 7 anni, di Viareggio (Lucca), Francesco Paolo Scelzo, 10 anni, di Salsomaggiore Terme (Parma) ed Elisa Dragomir, 9 anni, di Roma. 

Ri-Cer-Ca-TO è affidata a Davide Ganga, 6 anni, di Parma.

Il Riccio Capriccio è proposta da Giuseppe Karol Di Capizzi, 5 anni, di Messina. 

Il Reggaentonno vede il duo Irene De Arcangelis, 9 anni, di Fondi (Latina) e Giuseppe Piras, 8 anni, di Perfugas (Sassari). 

Clap Clap ha per interprete Giulia Barbagallo, 8 anni, di Guidonia (Roma).

Ng New Generation è il banco di prova Stefano Nardin, 9 anni, di Milano. 

Una Pancia ha come interprete Leonardo Zambelli, 6 anni, di Mele (Genova). 

Ci Sarà un po' di Voi vede al microfono Veronica Marchesi, 9 anni, di Gorle (Bergamo). 





















Il bando per la 65esima edizione

E all'Antoniano pensano già al prossimo gestival: è aperto, fino al 31 gennaio 2022, il bando autori per la ricerca delle canzoni del 65° Zecchino d’Oro. Il bando è aperto a tutti, parolieri e musicisti che abbiano nel cassetto una canzone per bambini da proporre. Regolamento e modalità di adesione sul sito di Zecchino d’Oro. Molti sono i cantautori italiani che nell’arco della storia dello Zecchino d’Oro hanno proposto canzoni divenute poi noti successi: da Lucio Dalla con Nonni Nonni a Fabio Concato con L’Ocona Sgangherone, da Frankie hi-nrg mc con Zombie Vegetariano a Simone Cristicchi con Custodi del Mondo, fino a Marco Masini che ha firmato la canzone vincitrice del 2021 Superbabbo.

Anche la ricerca dei solisti è già iniziata: fino al 20 dicembre sono aperte le pre-iscrizioni per non perdersi la possibilità di partecipare ai casting della 65ª edizione di Zecchino d’Oro. Come gli ultimi due anni i casting torneranno in modalità online: dal 20 dicembre tutti i bambini potranno partecipare semplicemente caricando su una piattaforma dedicata un video provino e un breve video di presentazione. La selezione, totalmente gratuita, è rivolta a tutte le bambine e i bambini tra i 3 e i 10 anni. L’obiettivo non è quello di trovare vocalità straordinarie o piccoli talenti, ma gli interpreti più adatti per i brani in gara al prossimo Zecchino d’Oro.