La consegna della targa
La consegna della targa

Vicenza, 25 novembre 2021 – Una targa al valore per il 75enne Vittorio Cingano, l’ingegnere in pensione che l’anno scorso era stato brutalmente aggredito mentre cercava di proteggere una ragazza dalla furia del suo ragazzo. Stamattina, nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il sindaco Francesco Rucco ha consegnato a Cingano una targa per ricordare il suo gesto. “Non sono un eroe, rifarei tutto”, ha commentato il 75enne, che un anno dopo il violento pestaggio porta ancora i segni sul corpo.

“Il mio intervento non ha nulla di straordinario, la società si aspetta che ciascuno faccia il proprio dovere”, ha aggiunto il pensionato, parafrasando un'espressione dell'ammiraglio inglese Nelson. “Credo quindi che tutti noi siamo chiamati a fare il nostro dovere quando assistiamo a certe situazioni”. La consegna della targa è avvenuta a nella sala Stucchi di Palazzo Trissino.

Cosa è accaduto quel giorno

Nel settembre del 2020, il 75rnnr Vittorio Cingano non aveva esitato un istante ad intervenire nella zona del Mercato Nuovo di Vicenza, mentre all'interno di un parcheggio un giovane di 25 anni stava picchiando una ragazza che poi si scoprirà essere la fidanzata dell'aggressore. Un gesto che costò all’ex ingegnere un brutale pestaggio tra calci e pugni, immortalato anche in un video che fece il giro d'Italia. Una violenza che è finita con una condanna all'aggressore, confermata in appello, a due anni e cinque mesi di carcere.

Vicenza, baby-gang in azione. Sindaco della città scrive a Roma: “Fatto molto grave” - Donna uccisa a colpi d'arma da fuoco a Vicenza: caccia all'ex marito - Interviene per difendere una donna: operatore ecologico picchiato a Capodanno