Varese, 16 dicembre 2017 - Il ciclone Alessandro Gentile si abbatte sulla Pallacanestro Varese e la Virtus interrompe un digiuno iniziato il 14 ottobre, quando le V nere avevano sbancato Pesaro, vincendo dopo un supplementare con il punteggio di 85-90 (FOTO). Da allora in trasferta per i bolognesi non c’era più stata gloria fino ad oggi, per una vittoria che vale un pezzo del biglietto di ingresso alle Final Eight di Coppa Italia. Tempi di record anche per l’esterno campano che ha infilato 32 punti punti e questa era la prima volta che gli succedeva in serie A, ma sarebbe riduttivo parlare di una vittoria del singolo perché in questo successo c’è anche la prova di Pietro Aradori che sta ritrovando una precisione chirurgica al tiro e di Stefano Gentile che si è sciroppato quasi tutta la gara facendo arrivare la palla dove doveva arrivare quando le soluzioni offensive avevano un peso specifico superiore. Il resto è stata battaglia vera, canestro su canestro, con la Virtus che aveva in panchina Oliver Lafayette solo per onor di firma, mentre i padroni di casa lamentavano le assenze di Waller e Hollis.

Il tabellino

Pallacanestro Varese 85

Virtus Bologna 90

PALLACANESTRO VARESE: Pelle 6, Aramovic 8, Tambone 9, Natali, Wells 13, Okoye 18; Seck ne, Parravicini ne, Ferrero 17, Bergamaschi ne, Cain 14. All. Caja.

VIRTUS BOLOGNA: Gentile A. 32, Aradori 17, Baldi Rossi 10, Gentile S. 7, Slaughter 5, Berti ne, Lafayette ne, Lawson 7, Pajola, Ndoja, Umeh 12. All. Ramagli.

Arbitri: Biggi, Aronne, Morelli

Note. Parziali: 17-15; 38-36; 55-51; 74-74. Tiri da due: Varese 24/44; 22/36. Tiri da tre: 8/25; 10/32. Tiri liberi: 13/21; 16/23. Rimbalzi: 43;39.