Medicina, 5 agosto 2017 - Nb Renaissance Partners e Chequers Capital hanno acquisito una quota del Gruppo Biolchim, azienda con sede a Medicina che si occupa della produzione e commercializzazione di fertilizzanti speciali. Il management team del gruppo, guidato da Leonardo Valenti, manterrà una quota dell’8% di circa. Dal 2008 a oggi, Biolchim, che si distingue per un’ampia gamma di fertilizzanti speciali con i marchi Biolchim, Cifo, Ilsa e Bionatura, ha completato, sotto la guida dell’amministratore delegato Valenti, quattro acquisizioni strategiche, tra cui Cifo e il 60% di Ilsa, finalizzate a incrementare portafoglio prodotti, capacità produttiva, ricerca e sviluppo.

Il gruppo è passato negli ultimi anni da circa 30 milioni di euro di ricavi nel 2008 a circa 115 milioni attesi per il 2017. I mercati internazionali rappresentano oggi il 35% del fatturato. Biolchim è presente in 80 paesi e possiede 7 stabilimenti, di cui quattro in Italia. Ma il gruppo detiene proprie filiali anche in Brasile, Germania, Ungheria, Polonia, Cina, Nuova Zelanda e Canada, e nel corso del 2014 ha aperto uffici di rappresentanza in Colombia e Turchia, continuando a operare in altri paesi con personale locale e attraverso una rete capillare di distributori e importatori.

Leonardo Valenti, presidente di Biolchim, ha commentato: «Dopo gli importanti risultati ottenuti anche grazie al supporto di Wise, le ambizioni del gruppo e del management rimangono immutate e riteniamo che NB Renaissance e Chequers, primari fondi di private equity di alto profilo internazionale, rappresentino i partner ideali per supportare il Gruppo Biolchim durante la sua prossima fase di crescita». 

Soddisfatti dell’operazione anche Stefano Bontempelli e Marco De Simoni, partner di NB Renaissance: «Biolchim – hanno dichiarato – è un’eccellenza imprenditoriale italiana e un leader riconosciuto a livello internazionale nel settore dei fertilizzanti speciali. Il nostro obiettivo è supportare il management per accelerare ulteriormente la crescita del gruppo a livello internazionale». Guillaume Planchon e Philippe Guérin (partner e head degli investimenti in Italia di Chequers Capital) ritengono invece che «Biolchim possa nei prossimi anni ulteriormente rafforzare la propria leadership nel mercato dei biostimolanti».