Imola, 7 gennaio 2018 - Quella di ieri è stata un’Epifania un po’ speciale, con i saldi invernali protagonisti. Le vetrine del centro storico imolese, infatti, erano pronte già da giorni e sono stati in molti ad ammirarle e a concedersi qualche acquisto scontato. Quasi tutti i punti vendita al dettaglio del settore tessile e di abbigliamento, accessori e calzature delle vie del centro erano aperti e da venerdì scorso hanno dato il via al periodo di saldi di fine stagione, applicando un ribasso che va dal -20%, -30%, ma arriva anche al -50%.

Aura Rambelli, che lavora al punto vendita ‘Nara camicie’ in via Emilia, è contenta di questo inizio: «Ho notato più movimento, speriamo che il periodo dei saldi continui con questa intensità – afferma –. Diversamente dalle annate passate, gli acquisti sono stati fermi nel periodo fra Natale e Capodanno, come se tutti fossero in attesa dell’avvio ufficiale dei saldi».

7 - Negozi e vetrine

Anche Enrico Frisotti, titolare del negozio ‘Mood abbigliamento’, ha notato un calo degli acquisti nei giorni che hanno preceduto la fine del 2017: «L’ultima dell’anno è stata una settimana ‘scarica’ per gli acquisti, mentre l’inizio dei saldi mi è sembrato positivo – spiega Frisotti –. Noi abbiamo proposto fin da subito sconti del 30%, più alti rispetto agli anni passati».

Ha lavorato molto prima del Capodanno, invece, Rita Carbonio di ‘Italian Style’ in via Mazzini: «Vendiamo capi di abbigliamento femminile fra cui anche abiti da sera e le signore, per le occasioni speciali, non rinunciano ad un articolo ‘capriccioso’ o luccicante, se il prezzo è giusto». La titolare ha esposto tutti capi in saldo e avvertito la clientela con il cartello ‘Siamo pronti!’, già dal periodo natalizio: «I saldi mi sembrano partiti abbastanza bene e il fatto che tutti i negozi del centro, non solo quelli di abbigliamento e calzature, siano rimasti aperti anche per l’Epifania, è un segnale molto positivo, che invoglia la gente a scegliere il centro».

Anche da ‘Terza Dimensione’, il negozio di abbigliamento di Enrico Pasotti, sono stati molti gli acquisti nel periodo natalizio: «Già in quei giorni siamo andati incontro alla clientela con alcuni sconti, non siamo ancora nel pieno dei saldi, ma il fatto che i negozi siano aperti in un giorno di festa, anima molto il centro storico». Sensazioni positive anche per l’abbigliamento maschile ‘Oficina’: «Per 15 giorni applicheremo un - 30%, poi un ulteriore ribasso – spiega Francesca Montanari – Nel periodo natalizio abbiamo lavorato molto e anche la prima giornata di saldi è stata positiva».

Poco l’entusiasmo, invece, per Ilenia Ragazzini del punto vendita di calze e intimo Goldenpoint, che afferma: «L’inizio sarebbe potuto andare meglio».