Castelsantangelo sul Nera (Macerata), 8 novembre 2017 – Dopo Pieve Torina, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha visitato anche Visso e Castelsantangelo sul Nera, quest’ultimo il paese più colpito dalle scosse dello scorso anno, epicentro di quelle del 26 ottobre.

Mattarella ha incontrato i ragazzi della scuola media di Visso (che accoglie anche gli studenti di Ussita e Castelsantangelo) che gli hanno consegnato una lettera e una raccolta di poesie, i rappresentanti di Terremoto Centro Italia e accompagnato dal sindaco, Mauro Falcucci, dal commissario di Ussita, Mauro Passerotti, e da altre autorità, con il commissario straordinario Paola De Micheli, si è addentrato al limite della zona rossa.

"Il presidente ha ascoltato e si è informato sulla realtà dei fatti e sui problemi che ancora ci bloccano – ha affermato Falcucci – è il momento che ci diano risposte concrete sul futuro di questi posti, anche se sarà il peggiore. Sono soddisfatto dell’attenzione che il capo dello Stato ha avuto per la nostra piccola ma devastata comunità e spero che questa visita si concretizzi in fatti e decisioni, in particolare quella che chiedo da sempre, riconoscere i livelli del danno del cratere per dare a ciascuno il giusto aiuto".