Tolentino (Macerata), 31 ottobre 2016 – Il giorno dopo la forte, ennesima scossa di terremoto che ha schiacciato il centro Italia e il Maceratese, Tolentino fa la conta dei pesanti danni subiti. Secondo le stime di oggi è gravemente lesionato e inagibile il 50% degli edifici del centro urbano. La scorsa notte un migliaio di persone ha dormito fuori casa e già da stasera i punti di accoglienza per chi non ha più un tetto, saliranno a cinque. Anche perché, secondo il sindaco Giuseppe Pezzanesi, potrebbero aggiungersi, già da stasera, altre 3.500 persone a quelle che hanno già dormito fuori casa. Intanto si allargano anche le zone rosse, cinque quelle che interessano il centro storico e dove non sarà possibile accedere se non accompagnati dai vigili del fuoco per recuperare effetti personali dalle abitazioni.

Da questa mattina, infine, continua incessante la fila delle persone che si presentano in piazza della Libertà al banchetto allestito dai vigili del fuoco per ricevere le richieste di verifiche dei danni subiti. Il punto, però, nel corso della giornata potrebbe essere spostato. Ma non è ancora stato deciso dove.

image