Modena, 2 gennaio 2018 - Ha iniziato l’anno con un’avventura da dimenticare, una 37enne milanese salita ieri a Fanano per un’escursione sui crinali innevati con gli sci d’alpinismo. È caduta durante la discesa, poco sotto il Passo di Croce Arcana, fratturandosi una gamba. Ed è stata salvata grazie all’intervento dei tecnici del Soccorso Alpino, che hanno dovuto raggiungere la ragazza (D. A. le sue iniziali) salendo con gli sci per circa 4 km.

Il vento, infatti, ha impedito l’arrivo dell’elisoccorso. La 37enne, in compagnia di due amici, era partita con gli sci dal rifugio di Capanno Tassoni. Una volta raggiunto il Passo di Croce Arcana, risalendo sulla neve con sci e pelli, la donna ha iniziato la discesa.

Poi la caduta improvvisa, poco sotto i 1700 metri di quota, in una zona senza copertura telefonica. Per chiamare i soccorsi, gli amici sono quindi dovuti scendere fino al rifugio, lasciando la donna bloccata sulla neve. Intorno alle 15 è stata attivata la squadra territoriale del Saer del Cimone (una 15ina tra tecnici e infermieri), che ha iniziato la lunga salita sugli sci per raggiungere la ragazza, rimasta in attesa al freddo.

L’elisoccorso, non riuscendo a raggiungere la donna, ha scaricato l’equipaggio, composto anche da un medico, più a valle. Una volta raggiunta la sciatrice, i soccorritori l’hanno stabilizzata, quindi trasportata fino al rifugio in barella. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Fanano e Pavullo in supporto al Soccorso Alpino. I pompieri volontari di Fanano hanno utilizzato la nuova motoslitta in dotazione al distaccamento. La ragazza, raggiunto il rifugio, è stata poi trasportata con l’ambulanza di Sestola all’ospedale di Pavullo. L’intervento si è concluso alle 18 circa.