Lugo, 12 ottobre 2017 - Intorno alle 18 di questa sera (giovedì) un furioso incendio è divampato in una ex falegnameria situata in via Cimitero, nella frazione lughese di San Potito. Oltre a ridurre in cenere svariati quintali di legname e a distruggere utensili e qualche macchinario, l’intensissimo calore ha provocato il crollo del tetto e arrecato gravissimi danni alla struttura.

Fortunatamente, se di fortuna si può parlare, non si registrano danni a persone, anche se non sono mancati momenti di apprensione per una persona anziana che risiede a pochi metri e che aveva inalato del fumo. Per questo motivo, ma anche per eventuali altre persone intossicate, sul posto è intervenuta un’ambulanza il cui personale ha soccorso sul posto il pensionato, sostando poi nei pressi anche in seguito a scopo precauzionale. Sul posto, tra autopompe, autobotti, un autoscala, l’Afa (speciale mezzo equipaggiato con tute ignifughe ed autorespiratori) e una ‘campagnola’, sono intervenuti sei mezzi dei vigili del fuoco. Le cause sono al vaglio del personale tecnico dei vigili del fuoco unitamente al quello del Commissariato di Polizia di Stato di Lugo. Per consentire il transito dei mezzi di soccorso la via Cimitero è stata chiusa al traffico dagli agenti della Polizia Municipale della Bassa Romagna.

Lu. Sca.