L'auto incastrata
L'auto incastrata

Ancona, 9 ottobre 2018 - Imbocca una scalinata nel cuore del centro storico, ma lo fa al volante della sua auto: pensionato si ferma solo in fondo al vicolo, davanti ad un palo della segnaletica. Un episodio incredibile in una domenica bestiale quello che ha visto protagonista un pensionato di 80 anni della Vallesina.

Il fatto è accaduto domenica pomeriggio lungo Volto dei Tribunali, suggestivo vicolo pedonale che collega via Birarelli e piazza Stracca, davanti al Palazzo degli Anziani, la sede del Consiglio comunale. L’uomo è stato capace di infilare la scalinata e di arrivare fino in fondo prima di capire che c’era qualcosa che non andava: la sede stradale, in effetti, andava restringendosi, ma lui, invece di mollare e ritornare indietro, ha soltanto chiuso gli specchietti retrovisori, sperando di poter sbucare da qualche parte. Invece no, in fondo alla discesa, all’ingresso in piazza Stracca, un palo di ferro, inamovibile, lo ha bloccato sul posto, costringendolo a rivolgersi ai vigili urbani.

E quando la municipale è arrivata sul posto non poteva credere a ciò che era accaduto. Il pensionato, a detta sua poco pratico di Ancona, è arrivato nel centro storico dalla zona Scosciacavalli e poi ha preso via Birarelli. Giunto all’altezza dell’impianto semaforico davanti all’ex istituto ‘Fermi’, invece di seguire la strana consentita, dalla carreggiata ristretta e per questo regolata dal semaforo, ha pensato bene di imboccare la stradina sulla sinistra, in discesa verso piazza Stracca.

Peccato che quella non sia una stradina, ma una scalinata, dove, è vero, una macchina riesce a passare. Gli scalini, tuttavia, non sono stati sufficienti per fargli capire l’errore marchiano. È stato uno dei vigili urbani intervenuti sul posto a riportare la vetture in retromarcia fino a via Birarelli, visto che non c’era la possibilità di spostare quel palo in mezzo alla carreggiata. Per il pensionato una serie di provvedimenti in arrivo: «Nei suoi confronti è stata elevata una sanzione, come era normale che accadesse _ spiega il comandante della polizia municipale di Ancona, Liliana Rovaldi _ adesso valuteremo eventuali provvedimenti a livello di patente. Un fatto particolare, lui dice di aver notato un cartello che lo obbligava ad imboccare quella strada in discesa». In realtà nel punto in questione non esiste alcun cartello di questo genere. Visto l’episodio e vista l’età dell’automobilista, una revisione della patente potrebbe essere necessaria.