Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Incidenti in raffineria, ecco le assemblee civiche

Il Piano di Emergenza esterna verrà illustrato ai cittadini in apposite riunioni con gli amministratori: una il 5, l’altra il 10 maggio

La presentazione del Piano di Protezione civile nel 2019
La presentazione del Piano di Protezione civile nel 2019
La presentazione del Piano di Protezione civile nel 2019

"Cosa fare in caso di incidente rilevante alla raffineria Api? E chi soffre di problemi motori quale supporto avrà per allontanarsi in caso di evacuazione? A queste e a tante altre domande risponderanno i tecnici del Comune di Falconara, che incontreranno i cittadini il 5 e il 10 maggio per fornire informazioni e istruzioni alla popolazione sui comportamenti da tenere". Si legge così nella nota stampa trasmessa dal Castello perché, proprio in quelle date, sono state organizzate due assemblee pubbliche: la prima giovedì 5 maggio alle 18 al Circolo Cacciatori di Villanova, in via Flaminia 625B, la seconda martedì 10 maggio, sempre alle 18, al Centro Pergoli di piazza Mazzini. "Le due assemblee sono aperte a tutti i cittadini e agli incontri sono stati invitati la Prefettura di Ancona, la Protezione civile delle Marche, la Croce Gialla di Falconara e il gruppo comunale di Protezione civile - specifica ancora il Comune -. Saranno fornite istruzioni semplici e chiare su come comportarsi nel caso in cui si verifichino incidenti di rilevanza esterna in raffineria, anche attraverso l’uso di slide e immagini per rendere il più semplice possibile il messaggio". Le assemblee fanno riferimento all’opuscolo dal titolo ‘Informazioni alla popolazione sui rischi di incidente rilevante – Api Raffineria di Ancona Spa’, realizzato in base a quanto previsto dal decreto legislativo 105 del 26 giugno 2015. L’opuscolo è stato distribuito porta a porta alle famiglie e alle attività economiche falconaresi nello scorso mese di marzo, proprio dopo pochi giorni dall’incendio verificatosi nell’impianto di Cracking termico di fine febbraio all’interno della raffineria. "Intanto - aggiungono da piazza Carducci - resta sempre valido l’invito rivolto ai residenti a Villanova e Fiumesino, di segnalare la presenza di persone non autosufficienti, in forma permanente o temporanea, che necessitano di essere trasportati con mezzi comunali o di soccorso in occasione di incidenti industriali rilevanti. Il Comune potrà così aggiornare l’anagrafe dei cittadini che hanno bisogno di assistenza per allontanarsi dalle proprie abitazioni. L’organizzazione delle due assemblee, così come la distribuzione dell’opuscolo, rientrano nell’ambito del Pee, il Piano di emergenza esterno della raffineria Api - concludono - redatto sotto il coordinamento della Prefettura di Ancona". Sull’argomento interviene anche il sindaco Stefania Signorini: "Ho atteso la fine dell’emergenza sanitaria per organizzare le due assemblee – dice – che rappresentano momenti molto importanti di informazione alla popolazione. Le assemblee sono strumenti ulteriori rispetto a quelli di cui il Comune si è dotato in caso di emergenza, come previsto dal nuovo Piano di protezione civile di cui il Comune di Falconara si è dotato nei primi mesi del 2019. Anche questo Piano è stato presentato in assemblea".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?