Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Lungomare, sosta a pagamento fino a mezzanotte

Preoccupati i proprietari dei locali, ma anche i residenti sono sul piede di guerra. Possibili aumenti per i parcheggi scambiatori

I nuovi segnali all’altezza dei parchimetri
I nuovi segnali all’altezza dei parchimetri
I nuovi segnali all’altezza dei parchimetri

Estensione dell’orario della sosta a pagamento sul lungomare, le associazioni di categoria: "Non siamo nella giusta direzione". E tra i ristoratori c’è chi pensa a strategie per invogliare i clienti. Spuntano i cartelli per segnalare la sosta a pagamento sul lungomare estesa fino a mezzanotte. La tariffa oraria è di 1,20, mentre la tariffa giornaliera è di 8 euro. "Il tema parcheggi nella nostra città è da sempre problematico da qualsiasi punto di vista lo si voglia guardare – spiega Giacomo Cicconi Massi, responsabile Confartigianato –. Viviamo in una fase complessa dove la politica spinge sempre di più all’utilizzo di mezzi alternativi alle auto sostenibili come la bicicletta o il monopattino elettrico. In quest’ottica, anche l’estensione della sosta a pagamento fino alle 24 ne è un chiaro segnale per scoraggiare all’uso dell’automobile, ma sarebbe stato meglio modularla in base alle zone".

La notizia dell’estensione della sosta a pagamento era già stata annunciata dalla Giunta Olivetti, ma molti senigalliesi ne hanno preso coscienza solo in questi giorni, vedendo i cartelli dove però non è ancora segnalata una data d’inizio. Il pagamento della sosta sarà probabilmente attivo dai primi giorni del mese di giugno, con l’avvio della stagione turistica. Una scelta che ha fatto infuriare anche alcuni residenti: "Per noi che viviamo nelle zone centrali del lungomare è difficile non solo trovare parcheggio, ma a volte accedere anche al proprio cancello – spiega – a questo ora aggiungiamo il disagio dei nostri amici e familiari che per cenare a casa dovranno pagare il parcheggio". Ad aumentare potrebbe essere anche il prezzo dei parcheggi scambiatori dove fino a un anno fa, con tre euro era possibile lasciare l’auto in sosta l’intera giornata. Quella dell’estensione della sosta è una scelta che temono i ristoratori molti dei quali stanno pensando di organizzarsi, pagando la sosta al cliente o semplicemente eliminando il coperto. Preoccupati anche i residenti in prossimità del lungomare che ogni anno sono invasi dalle auto dei turisti mordi e fuggi, in cerca di un parcheggio gratuito. Un’estate all’insegna dei rincari per i senigalliesi e per quanti sceglieranno di trascorrere le vacanze sulla spiaggia di velluto dove dovranno aggiungere un +7 sul costo dell’ombrellone applicato dagli operatori balneari per rientrare nei rincari di luce e gas.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?