Mattarella a Fabriano il 12 giugno (foto Imagoeconomica)
Mattarella a Fabriano il 12 giugno (foto Imagoeconomica)

Fabriano (Ancona), 11 giugno 2019 - Il presidente Mattarella troverà un centro storico blindato come non mai per il suo arrivo di domani mattina a Fabriano. Maxi misure preventive sono state messe a punto ieri nella riunione del comitato provinciale dell’ordine e sicurezza pubblica ad Ancona convocato dal Prefetto Antonio D’Acunto alla presenza del sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli e i vertici provinciali delle forze dell’ordine. Era prevista anche la presenza del presidente del Consiglio, ma Giuseppe Conte va verso il forfait. Durante la conferenza stampa a palazzo Chigi al termine del Consiglio dei Ministri, infatti, il premier ha annunciato per domattina un vertice economico con i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Già da ieri le prime prove tecniche di centro inaccessibile per le auto, che - dopo l’odierna giornata di pausa dedicata agli eventi nelle altre città delle Marche - verranno riproposte da domani fino a sabato, quando la chiusura ai veicoli si estenderà h24, con ingressi consentiti ai soli residenti di mattina e pomeriggio, mentre dopo le 18 lo stop alle auto diventerà integrale.

Da ieri sono stati installati i cosiddetti panettoni in quattro zone diverse del centro: i blocchi di cemento antiterrorismo, infatti, hanno reso inaccessibili gli ingressi di piazza Garibaldi, via Ramelli, via Cialdini e Corso della Repubblica. Alle zone interdette dalle ostruzioni fisse, si aggiungono diversi altri varchi bloccati dalla presenza di mezzi delle forze dell’ordine e della Protezione civile che sbarrano la via ponendosi al centro della strada ed invitando a percorsi alternativi gli automobilisti.

I punti mobili di chiusura resteranno operativi nelle varie serate fino al termine degli eventi (che spesso sconfineranno oltre mezzanotte) da tenersi sul palco in piazza del Comune in cui si esibiranno domani Paolo Fresu, giovedì Nicola Piovani, venerdì Enrico Nigiotti e sabato il duo composto da Daniele Di Bonaventura e Giovanni Ceccarelli.

Proprio in occasione di ciascuno dei concerti gli ingressi in centro verranno segnalati con il contapersone con l’obiettivo di non superare la quota massima di 4.200 accessi, necessaria per garantire la totale sicurezza degli spettatori. Potenziato il numero degli operatori dei vari corpi di polizia, mentre per i vigili urbani scatta il turno serale che si protrarrà fino a tarda ora, in quanto proprio gli agenti della polizia locale saranno chiamati ad essere presenti alle varie manifestazioni fino alla loro conclusione. In vigore l’ordinanza temporanea del Comune che fino al 20 giugno prevede la chiusura di tutti i locali con la somministrazione di cibi e bevande entro le 1.30 - comprese le quattro osterie del Palio di San Giovanni, iniziato ugualmente ieri concomitanza con la commessa Unesco - eccezion fatta per venerdì e sabato, quando si potrà sfruttare la proroga fino alle due.

a. d. m.