Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

"Maxi parcheggio nel vecchio ospedale"

Cercaci: "Sono io la vera novità". Le sue priorità: pronto soccorso, sicurezza, accelerazione a cultura e turismo

29 mag 2022
sara ferreri
Cronaca
Marco Cercaci
Marco Cercaci
Marco Cercaci
Marco Cercaci
Marco Cercaci
Marco Cercaci

di Sara Ferreri

Verso le urne del 12 giugno, sarà una sfida a cinque (quattro uomini e una sola donna) a Jesi per prendere il testimone dal sindaco Massimo Bacci che ha guidato per dieci anni la città. Tredici le liste e 303 i candidati alla carica di consigliere comunale. Matteo Marasca guida le liste civiche espressione dell’amministrazione uscente, Paola (Carmela Francesca) Cocola la civica "Lavoro e Libertà", Lorenzo Fiordelmondo (Pd) la coalizione di centrosinistra, Antonio Grassetti la lista di Fratelli d’Italia, Marco Cercaci le due "Italexit" e "Popolo della famiglia". Il Carlino sta ponendo le stesse domande ai cinque candidati sindaco e oggi tocca a Marco Cercaci.

Avvocato Marco Cercaci, perchè gli elettori dovrebbero votare lei e no gli altri candidati sindaco?

"In primis per l’amore che ho per la mia città. Inoltre, credo di avere le giuste competenze ed esperienza maturate nella storicità del mio percorso, in primis da assessore alla Cultura nei primi anni Duemila. Competenze ed esperienze necessarie per governare bene Jesi. Sinceramente credo di rappresentare la vera novità rispetto agli altri candidati".

Le prime tre cose da fare appena eletto sindaco?

"Mettere subito mano ai problemi del pronto soccorso e dell’ospedale Carlo Urbani, a quelli della sicurezza in città con il necessario riordino del corpo di Polizia locale. Terza: imprimere un’immediata accelerazione sulla cultura e sugli eventi, ma anche sul fronte del turismo con la rivitalizzazione del centro storico ed il commercio".

Parcheggi in centro, tornerebbe indietro sulle strisce blu appena introdotte?

"Sì tornerei indietro: nel senso che prenderei in esame l’intera questione al fine di rendere la fruizione del centro storico agile e non problematica come è invece adesso"

Ex ospedale del viale della vittoria, da sindaco che dovrà confrontarsi con l’Asur proprietaria per la maggior parte dell’area, cosa vorrebbe realizzarci?

"Da sindaco farei in modo di utilizzare lo spazio scaturito a seguito della demolizione del vecchio ospedale per un grande e comodo parcheggio gratuito ed immerso nel verde. Questo per agevolare la fruibilità dell’intero centro storico per la cultura, il turismo e il commercio".

Da 1 a 10 quanto è importante la manutenzione delle strade e marciapiedi cittadini?

"La ritengo molto importante e aggiungo che prioritariamente occorre tener conto del superamento delle barriere architettoniche in città".

Se lei non fosse candidato chi voterebbe tra gli altri e perché?

"No comment".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?