Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Nigeriano pizzicato con la droga: patteggia 4 mesi e torna subito libero

Arrestato per droga torna libero in meno di 24 ore. Così un nigeriano senza fissa dimora è passato in poco tempo dalla cella di sicurezza dei carabinieri alla sua vita normale patteggiando una pena di quattro mesi. Lo straniero, 29 anni, è stato fermato mercoledì pomeriggio a Castelplanio, a bordo di un’auto dove viaggiava con altre tre persone, due delle quali suoi connazionali. Al volante c’era un italiano. I militari della locale stazione, già su strada per i controlli del territorio, si sono insospettiti di vedere quel mezzo, con a bordo quattro persone, di cui tre straniere, così hanno deciso di fermare la vettura per un controllo più approfondito. Hanno fatto scendere gli occupanti e hanno perquisito tutti. Tre erano puliti ma quando è toccato al 29enne la sua posizione si è subito aggravata. I militari lo hanno trovato con addosso un panetto di hashish del peso di 69 grammi. Nell’auto non c’erano bilancini di precisione e nemmeno materiale per il confezionamento della droga ma questo non gli ha impedito di finire nei guai. Il nigeriano non ha saputo spiegare cosa ci facesse quell’involucro nelle sue tasche e così è stato portato in caserma. Il giovane è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. Dopo la notte passata in cella di sicurezza è stato portato in tribunale ad Ancona, ieri mattina. Durante la direttissima finalizzata alla convalida dell’arresto si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice e il suo avvocato, Ruggero Benvenuto, ha fatto richiesta di procedere subito con un patteggiamento. La richiesta è stata accolta e lo straniero, dopo la convalida, è stato condannato a quattro mesi, pena sospesa. Dopo la lettura del dispositivo è stato rimesso in libertà. Il panetto di hashish è stato sequestrato.

ma.ver.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?