Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

No vax Ancona, offre soldi a positiva per la sua mascherina infetta

Un’anconetana avvicinata da un conoscente pronto a pagare pur di averla. L’obiettivo: contrarre il virus e avere la carta verde da guariti

Una signora che indossa la mascherina mentre legge le regole anti Covid da rispettare
Una signora che indossa la mascherina mentre legge le regole anti Covid da rispettare

Ancona, 22 gennaio 2022 - L’ultima, disperata, frontiera di chi ha scelto di non vaccinarsi è legata alla speranza di contrarre il virus. Magari in forma più lieve, senza troppe conseguenze, confidando nella buona sorte. Obiettivo finale: il rilascio del Green pass da guariti. Ma per i non vaccinati, secondo gli uomini di scienza, anche Omicron può portare a conseguenze molto gravi. Eppure un Green pass vale evidentemente più di ogni altra cosa. Altrimenti non si spiegherebbe come qualcuno possa arrivare a falsificare una vaccinazione. E non troverebbe una logica al mondo neppure il tentativo di acquistare in una sorta di mercato nero improvvisato una mascherina infetta, sperando che il virus possa contagiare ancora.

Approfondisci:

Novavax in Italia a febbraio: come funziona e quello che c'è da sapere

Approfondisci:

Quarantena Covid, Sambri: "Positivi asintomatici 'liberi'? Pericoloso"

Approfondisci:

Covid Marche 21 gennaio 2022, il bollettino di oggi: contagi in calo

Approfondisci:

Zona rossa e arancione, la rivoluzione: "Contare solo i ricoveri sintomatici"

E’ quanto accaduto a una signora di Ancona pochi giorni fa. Ci ha pregato di non rivelare la sua identità. La donna aveva contratto il Covid una quindicina di giorni or sono. Insieme a lei si erano ammalati anche marito e due figli. La signora non aveva avuto sintomi, alcuni componenti il nucleo familiare, invece sì. Ma sono tutti vaccinati e come si sa Omicron con chi ha fatto almeno due dosi sembra essere più benevola. Una volta uscita dalla quarantena la signora è stata avvicinata da un conoscente che abita vicino al suo palazzo e che quindi evidentemente sapeva che si era ammalata di Covid.
Il ragazzo ha avuto la sfrontatezza di chiederle, approfittando della conoscenza e del suo stato di buona fede, di dargli la mascherina che aveva utilizzato da infetta. Era disposto anche a pagare pur di averla.

Approfondisci:

Monoclonali, Marche ai primi posti in Italia: "226 somministrazioni in una settimana"

Open day vaccini Marche, tornano le dosi senza prenotazione. Le date - Dad e covid a scuola: con quanti positivi scatta e le nuove regole

La signora è rimasta di stucco. "Non sapevo cosa dire, sono rimasta senza parole" ci ha detto raccontando la sua storia. Non ha avuto la prontezza di riflessi di mandarlo a quel paese, ma ovviamente ha declinato, in modo cortese, l’invito.
Quando è tornata a casa ha riflettuto a lungo su quello che era successo e lo ha raccontato ai familiari che in un primo momento le hanno consigliato di andare a denunciare subito l’accaduto. La donna per il momento non ha sporto denuncia formale, ma ha fatto solo una segnalazione, per paura di eventuali ritorsioni nei suoi confronti: conosce bene chi le ha chiesto la mascherina. Il problema semmai è un altro. L’episodio non è l’unico a girare in questa nuova, inquietante, galassia. Alcuni giorni fa era stato pubblicato un post su una pagina facebook locale frequentata soprattutto da donne, in cui una raccontava di volersi contagiare per non vaccinarsi. Il post, evidentemente, segnalato, è stato in fretta e furia cancellato.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?