La pandemia porta tante famiglie a restare a casa, rinunciando alle vacanze, così le notti diventano poco sopportabili. Sono molte le segnalazioni alle forze dell’ordine di schiamazzi e ragazzini in motorino che scorrazzano sotto le finestre pure in piena notte. Dopo Jesi e Santa Maria Nuova, ora la protesta arriva da Moie, specie dalla centrale piazza Kennedy, e Castelbellino. In particolare dal parco 8 marzo in zona stazione e nella zona del supermercato, vicino alla ex Cava Mancini. Le segnalazioni parlano di motorini e apecar modificati che creano chiasso con l’impossibilità di dormire per chi abita nelle zone residenziali dove si trovano luoghi di ritrovo per i giovani. A Castelbellino si è mobilitata l’opposizione (RitroviAmo Castelbellino): chiede all’amministrazione di rendere più serene le notti estive.

Sa.fe.