Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Aurora alla prima di 4 finali Incrocio da brividi con Roma

General Contractor Jesi vs Luiss Roma (PalaTriccoli, oggi pomeriggio palla a due alle 18): rischiando l’ovvietà, la prima di quattro finali da portare a casa per provare a tirarsi fuori dal calderone bollente dei playout, l’infernale gironcino delle dannate del basket dove la General Contractor si sta divincolando da inizio stagione. Definitivamente scacciato il pericolo dell’ultimo posto e della retrocessione diretta, a distanza di sicurezza da penultima e terz’ultima in graduatoria (attualmente Giulianova e Civitanova), alla formazione di coach Francioni non resta che tentare l’impresa obbiettivamente ai confini della realtà: vincere le ultime quattro gare - sulla carta solo una proibitiva, la trasferta di Rieti del 1 maggio - per sorpassare con un quadruplice balzo Cesena e Teramo, le due formazioni immediatamente sopra in classifica. A complicare il cammino della truppa arancioblù, va subito detto per non alimentare illusioni, il pesantissimo macigno del punto di penalizzazione inflitto a inizio campionato (una settimana di ritardato pagamento nei confronti di un tesserato, per tanti eccesso di zelo da parte dell’organo giudicante ma tant’è, dura lex sed lex) col quale si dovranno inevitabilmente tirare le somme al momento della resa dei conti. Luiss Roma, Faenza e Teramo in casa, Real Sebastiani Rieti fuori, le avversarie con cui confrontarsi da qui all’8 maggio e dal cui esito si deciderà il destino della General Contractor. Senza far calcoli, solo con un en plein la salvezza diretta sarebbe garantita (per un buon 80%?), il resto fa parte delle variabili dello sport sulle quali al momento sarebbe inutile esercizio dilungarsi. Laziali alla ricerca dei due punti che garantirebbero la salvezza diretta, General gasata dalla duplice vittoriosa impresa di Cesena e Rieti ma col potenziale offensivo a scartamento ridotto causa l’assenza di Simone Rocchi, un turno di squalifica a seguito delle scaramucce verbali con la panchina reatina nei concitati minuti finali di domenica scorsa. Candidato alla sostituzione il giovane Memed, leader dell’Under 19.

Gianni Angelucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?