Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Domenica è vicinissima: parte il viaggio nella roulette degli spareggi L’Olbia il primo avversario dei dorici, l’orario è ancora da stabilire

Non è da escludere che si possa giocare nel tardo pomeriggio o addirittura in serata

L’Olbia tornerà domenica prossima al Del Conero dopo che ci aveva messo piede per la prima volta a settembre. Era la seconda giornata di andata del torneo appena cominciato. Il 1 maggio non è ancora stato stabilito l’orario di inizio, anche se l’Ancona Matelica sarebbe felice di poter giocare il primo turno dei playoff nel tardo pomeriggio o in serata per venire incontro alle esigenze del suo pubblico. In fondo proprio i tifosi biancorossi faranno la differenza nella gara secca che segnerà lo start della post season. La voglia di Ancona Matelica è stato uno dei leit motiv della stagione, suggellato dal poker esterno al Benelli di sabato ai danni della Vis Pesaro nel derby. Ovviamente fino a che non sarà definito l’orario d’inizio del faccia a faccia contro l’Olbia, la società dorica non potrà comunicare le modalità di acquisto dei biglietti in prevendita.

Il regolamento dei playoff prevedere tre sfide nel primo turno: quinta contro decima, Pescara-Carrarese; sesta contro nona, Ancona Matelica-Olbia; settima contro ottava, Gubbio-Lucchese. Si giocherà in gara secca e al termine dei novanta minuti, persistesse la situazione di parità nel risultato, passerebbero le formazioni che vantano il miglior piazzamento nella classifica finale. Quindi: Pescara, Ancona Matelica e Gubbio. Il secondo turno è invece previsto il prossimo 4 maggio, per il capoluogo un giorno speciale perché si celebra il santo patrono San Ciriaco. Entrerà in gioco anche la quarta classificata del girone B, l’Entella. Mentre gli accoppiamenti dipenderanno dai risultati finali delle tre sfide del 1 maggio.

In caso di passaggio del turno l’Ancona Matelica potrebbe trovarsi di fronte il Pescara, qualora il Delfino battesse la Carrarese, per il criterio migliore-peggiore classificata, con partita da giocarsi in trasferta all’Adriatico. Se invece i toscani dovessero fare il colpaccio in casa degli abruzzesi bianco celesti, allora per i dorici ci sarebbe un altro incrocio, ovviamente più vantaggioso. Se non altro perché si giocherebbe di nuovo al Del Conero e contro la vincente tra Gubbio e Lucchese con la possibilità di passare il turno anche in caso di parità al novantesimo per il miglior piazzamento in graduatoria. Ci sarà modo per pensarci. Prima c’è solo da preparare al meglio la sfida con l’Olbia. E la squadra, dopo due giorni di riposo, tornerà al lavoro proprio per quella missione.

a.f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?