Quintana
Quintana

Ascoli, 12 luglio 2019 - A meno di clamorosi e repentini cambiamenti delle previsioni del tempo, slitterà probabilmente a domenica sera la Quintana di luglio. Per domani, infatti, è previsto un violento temporale e i sestieri sono in allarme, visto che la pioggia potrebbe rovinare gli abiti e si rischierebbe di dover interrompere il corteo o la giostra nel bel mezzo del suo svolgimento. Ogni decisione in merito al rinvio della giostra in notturna, comunque, verrà preso questa sera. Il magnifico messere Marco Fioravanti, sentito il parere del presidente del consiglio degli anziani Massimo Massetti, ha deciso di attendere la serata odierna, appunto, quando le previsioni meteo saranno maggiormente attendibili e si potrà prendere una decisione migliore. Se la giostra dovesse essere rinviata, comunque, verrà svolta domenica.

false

Per quanto riguarda la giornata di oggi, però, tutto è confermato e il ricco programma si aprirà in mattinata, quando i cavalieri sottoporranno due cavalli alle visite mediche pregara effettuate dalla commissione dell’università di Teramo. Ogni sestiere porterà il cavallo titolare e la riserva. Porta Solestà dovrebbe presentare (il condizionale è d’obbligo perché potrebbero esserci per ogni sestiere delle sorprese dell’ultimo minuto) Try Your Luck e Love Story, mentre la Piazzarola Sopran Gray e Terin Force. Per Porta Tufilla dovrebbero essere sottoposti alle visite ‘Giulia e le stelle’ e Trentino, mentre Porta Romana presenterà quasi sicuramente Genoria e Nata’s James. Per Porta Maggiore ci saranno West Grove e Tuttavia, con il sestiere di Sant’Emidio che dovrebbe portare infine ‘Stile di Vita’ e Majestic Red.

Alle 18, poi, a piazza Arringo andrà in scena il giuramento del nuovo magnifico messere, il sindaco Marco Fioravanti, che per la prima volta sfoggerà il suo nuovo abito realizzato ad hoc dalla sartoria di Anna Marini. Il cerimoniale è nuovo ed è stato scritto direttamente dal coreografo Mirko Isopi. «Il gruppo comunale sarà attestato davanti all’ingresso dell’Arengo, mentre i sestieri si disporranno tre per ogni lato – spiega proprio Isopi –. Sotto al loggiato ci saranno le chiarine e i tamburini, ma sei chiarine saranno anche in alto, alle finestre del palazzo. Poi il sindaco uscirà scortato dalle guardie nere e riceverà la pergamena dagli armigeri, al cui interno c’è la formula di giuramento che verrà letta dal magnifico messere. Poi usciranno i componenti del consiglio degli anziani e il presidente Massetti metterà in testa il cappello al sindaco, insieme allo scettro. Ci saranno successivamente altri momenti importanti, come il saluto dei consoli e dei maestri. Sarà una cerimonia molto coinvolgente – conclude Isopi – al termine della quale, alle 19, ci si sposterà tutti a piazza Sant’Agostino per il saluto alla Madonna della Pace». Nel corso di quest’ultima cerimonia, infine, verrà ovviamente sorteggiato l’ordine relativo agli assalti dei cavalieri nelle prime due tornate.