LORENZA CAPPELLI
Cosa Fare

Carnevale 2023 Ascoli, date e programma

La cerimonia di consegna delle chiavi della città in Comune. Primo appuntamento il 16 febbraio con gli studenti in maschera

Consegna delle chiavi della città dal sindaco Fioravanti a Re Carnevale

Consegna delle chiavi della città dal sindaco Fioravanti a Re Carnevale

Ascoli, 21 gennaio 2023  -Manca un mese all’edizione 2023, ma ad Ascoli la voglia di Carnevale, in programma dal 16 al 21 febbraio, è talmente tanta che stamattina il sindaco Marco Fioravanti ha consegnato le chiavi della città a Re Carnevale, la mascherina d’oro 2020 Carmelita Galiè.

La tradizionale cerimonia del passaggio di consegne, nel solito clima goliardico tipico della festa carnascialesca, si è svolta nella sala De Carolis del Comune alla presenza del presidente dell’associazione ‘Il Carnevale di Ascoli’, Marco Olori, di Buonumor Favorito (Amedeo Lanciotti), Lu Sfrigne (Franco Silvestri), dell’assessore agli eventi Monia Vallesi e del presidente del consiglio comunale Alessandro Bono.

‘Finalmente è Carnevale e finalmente riusciamo ad organizzarlo così come abbiamo sempre fatto – dice Olori -. Il nostro motto è: l’unica cosa seria che ci è rimasta è il Carnevale. Per noi, e credo di parlare a nome della città, è vita, è cultura, ed è diverso da tutti gli altri. Questa volta anche se viene il Coronavirus in persona, ci mascheriamo’.

Il capoluogo Piceno torna, dunque, dopo un lungo stop durato tre anni, ad immergersi nell’atmosfera inconfondibile del Carnevale ascolano, per un’edizione 2023 tanto attesa quanto carica di aspettative anche dal punto di vista della partecipazione.

E proprio questo aspetto della ripartenza dopo una lunga pausa, a causa del Covid, e dell’importanza del ritorno del Carnevale per la città, è stato sottolineato dal sindaco Fioravanti e condiviso anche dal’assessore Vallesi e da Bono.

Immancabilmente, ad aprire il programma della kermesse carnascialesca sarà come da tradizione il Carnevale delle scuole, nella mattinata di giovedì grasso, 16 febbraio, con centinaia di studenti attesi per le esibizioni in maschera in piazza del Popolo. Nel pomeriggio dello stesso giorno, invece, alle 16, è previsto intrattenimento sempre per i giovanissimi con la musica dal vivo del gruppo ‘Vhs/Disney Rock Band’.

Ma a farla da padrone sarà, come sempre, il concorso mascherato, con aspettative da record per quanto riguarda le possibili adesioni di gruppi mascherati.

Le iscrizioni saranno aperte a partire da lunedì 13 febbraio nella sala Cola d’Amatrice. Sala che vedrà, nel periodo carnascialesco, anche l’esposizione dei costumi di Re Carnevale, Buonumor Favorito e Lu Sfrigne.

Nella giornata di sabato 18 febbraio, alle 15, a palazzo dei Capitani, è invece previsto un laboratorio di conoscenza e interpretazione sul tema ‘Storie di maschere e Carnevali’. Poi, dalle 17, avvio in centro storico del concorso mascherato per i gruppi iscritti alla categoria ‘Omnia Bona’ e, dalle 17.30, il ritorno della tradizionale Raviolata, organizzata dall’associazione ‘Il Carnevale di Ascoli’ su idea de ‘Li Precise’, nella nuova location del chiostro di San Francesco.

Ma la vera novità, per aprire gradualmente un percorso da sviluppare nelle edizioni successive, è rappresentata dal veglione organizzato dall’associazione al Circolo Cittadino. Veglione con due tipologie di ingresso a pagamento: alle 20 cena con ballo (richiesta la maschera o in alternativa abito scuro) e dopo le 22 ingresso solo per il ballo.

Ma, come sempre, le giornate clou saranno quelle di domenica 19 e martedì 21 febbraio. La domenica, sin dalla mattina usciranno i gruppi mascherati della categoria ‘Omnia Bona’ e poi, dal pomeriggio, tutti i gruppi anche delle altre categorie in concorso.

Stesso copione per il pomeriggio del martedì grasso, con spazio a tutti i partecipanti in concorso fino all’annuncio, in piazza, delle ‘nomination’ dei gruppi mascherati candidati alla vittoria finale e, a seguire, festa conclusiva in piazza del Popolo per ballare con la musica dei Doctor Vintage.

E ancora, un’altra novità è la presenza di un maxi-schermo, grazie alla collaborazione con la Logiva srl, e l’utilizzo di un palco speciale, carrato con impianto audio e illuminazione, al posto del tradizionale palco fisso davanti a Palazzo dei Capitani.

La conclusione ufficiale del programma è prevista, infine, sabato 25 febbraio con la cerimonia di premiazione del concorso mascherato, alle 16, al teatro Filarmonici.