Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

"C’è degrado a Roccafluvione": la minoranza scrive al prefetto

I consigliere Scipioni "Le aree segnalate sono un pericolo per la comunità"

Una lettera al prefetto, oltre che al Comune, per segnalare alcune situazioni di degrado e di pericolo per i cittadini. È quanto scritto dalla minoranza di Roccafluvione, e in particolar modo dal consigliere Antonio Scipioni, per chiedere alla giunta guidata dal sindaco Francesco Leoni di porre rimedio, il prima possibile, a tale emergenza. "Le aree segnalate, oltre a rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità, rappresentano delle vere e proprie discariche a cielo aperto di dubbia regolarità – spiega lo stesso Scipioni, a nome di tutti i componenti della lista ‘Noi con voi per Roccafluvione’ -. Nell’area picnic dinanzi al cimitero comunale, ad esempio, la sponda del torrente Fluvione è divenuta un luogo ‘facile’ per lo scarico di rifiuti urbani derivanti dalla gestione del verde pubblico o privato. Nel parcheggio antistante il campo sportivo ‘Adriano Capriotti’, invece, si assiste ad un palese disinteressamento dell’amministrazione alle nostre reiterate segnalazioni, continuando a permettere lo scarico di inerti e altri materiali. Riteniamo che la migliore educazione ambientale, in un Comune – prosegue il consigliere di minoranza -, debba avvenire proprio dall’amministrazione attraverso la cura e l’attenzione dei suoi spazi. Ciò che, tutt’altro, non sta accadendo a Roccafluvione. Ci auguriamo, quindi, che la situazione possa migliorare e che ci siano interventi concreti da parte della giunta per il decoro cittadino e l’incolumità delle persone".

Matteo Porfiri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?