Quotidiano Nazionale logo
11 mar 2022

Esportazioni in calo nel Piceno

L’unica provincia con segno negativo nelle Marche

Nel corso del 2021 le esportazioni delle Marche sono cresciute del 15,6% rispetto al 2020, risultato più modesto rispetto alla media nazionale (+18,2%) e in linea con quello delle regioni del Centro (+15,3%). La crescita ha riguardato sia le vendite verso i Paesi Ue (+14,9%) sia, soprattutto, quelle verso i Paesi extra Ue (+16,7%). Il peso dell’export della regione sul totale nazionale è sceso dal 2,5% al 2,4%. E’ quanto emerge dai dati diffusi oggi dall’Istat. L’aumento delle esportazioni c’è in tutte le province ad eccezione di Ascoli (-5,9%) influenzata dall’andamento dei prodotti farmaceutici (-14,9%); crescono invece in provincia di Ancona (+25,1%), Pesaro-Urbino (+22,5%), Macerata (+22%) e Fermo (+11,4%).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?