Maria Grazia Cucinotta ad Ascoli Piceno (foto Labolognese)
Maria Grazia Cucinotta ad Ascoli Piceno (foto Labolognese)

Ascoli, 10 agosto 2019 - Chi ieri mattina ha assistito da vicino al fascino di una meravigliosa Maria Grazia Cucinotta in piazza del Popolo può tranquillamente dirlo agli amici senza timore di essere preso in giro. La calura di questi giorni fa brutti scherzi, ma non crea allucinazioni: la splendida attrice siciliana, lanciata sul grande schermo da Troisi ne ‘Il postino’ sarà la protagonista de ‘Il gatto e la luna’, film prodotto dalla ‘Ventitré Srl’ e girato quasi totalmente nelle Marche. Così, dopo Sirolo, Osimo e Numana, la troupe diretta dal regista Roberto Lippolis si è spostata ieri mattina sotto le Cento Torri, su invito del Presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini.

«Il film ha girato diversi luoghi della regione – le sue parole -, così ho pensato, d’accordo con il sindaco Fioravanti, che non poteva mancare la città del travertino. Abbiamo parlato col regista il quale, colpito dalla sua bellezza, ha scelto di girare una scena importante del film in piazza del Popolo. Stiamo puntando molto sul turismo, iniziative culturali e cinematografiche sono una grande promozione». Motore dell’iniziativa anche il delegato camerale al turismo Massimiliano Polacco. ‘Il gatto e la luna’ , thriller romantico di novanta minuti, narra l’intreccio di due storie: quella di Sonia, donna di 50 anni che viene convinta di tornare dalla sua famiglia dopo essersi invaghita di un uomo molto più giovane, e quella di un imprenditore rimasto ucciso nel suo ufficio. I racconti, inizialmente lontani, entrano in contatto regalando un finale a sorpresa.

Maria Grazia Cucinotta ad Ascoli (Labolognese)

Oltre alla Cucinotta, nel cast anche un mostro sacro come Enzo Garinei (anch’egli presente sul set ieri), Enrico Loverso, Maya Talem, Linda Batista ed Enzo Storico. Il film, le cui riprese ascolane si sono divise tra il Caffè Meletti, la piazza e Palazzo dei Capitani, uscirà nelle sale italiane la prossima primavera. «Ho lavorato su un set meraviglioso - le parole dell’interprete fra le tante cose de ‘I laureati’ e ‘007 - Il mondo non basta’. A volte le produzioni ti portano a scoprire luoghi bellissimi che non conoscevi. Amo le Marche, perché da tanti anni vengo a trovare degli amici, ma non conoscevo bene Ascoli. Oggi l’ho scoperta, con tutte le sue meraviglie».

Dopo essere rimasta colpita dall’accoglienza della gente, l’attrice ha chiuso con una battuta: «Si mangia molto male, tant’è che il costumista mi insegue: rischio di cominciare il film con una taglia e terminarlo con un’altra». «Abbiamo accolto con entusiasmo l’idea del presidente Sabatini – il commento dell’assessore comunale alla cultura Donatella Ferretti -, sempre molto attento al nostro territorio. Siamo convinti che una delle tante possibilità della nostra città è quella di rappresentare un set naturale, sia per la bellezza dei luoghi storici che per il panorama del circondario. Ci candidiamo ad essere il set ideale per ogni tipo di produzione cinematografica».