Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 lug 2020

Vini, una boccata d’ossigeno per il territorio

Dalla Regione i fondi per coprire i costi di promozione. Il Consorzio di tutela piceno: "Meno male, stavamo anticipando dal 2016".

11 lug 2020

"Siamo davvero soddisfatti e ringraziamo la vice presidente Anna Casini e in generale la Regione Marche per aver recepito la difficoltà che tante aziende agricole hanno avuto in questi ultimi quattro anni post sisma complicate dal Covid 19". Con queste parole Giorgio Savini, Presidente del Consorzio Vini Piceni, ha accolto la la notizia che la Regione Marche coprirà i costi sostenuti dalle imprese agricole per interessi passivi e oneri maturati negli interventi di promozione previsti dal Psr Programma di sviluppo rurale. "A beneficiare dell’aiuto saranno i nostri soci – ha proseguito Savini – per le spese sostenute nella promozione sul mercato interno della qualità alimentare. Un aiuto che arriva nel momento giusto e che andrà a compensare la riduzione di liquidità che impedisce la copertura degli interessi e degli oneri maturati sui prestiti contratti". In pratica il Consorzio nelle promozioni delle sue attività si fa carico delle spese sostenute dai singoli soci anticipando la quota necessaria. "Naturalmente – continua Savini – questo produce interessi passivi e oneri che dal 2016 ad oggi non avevamo richiesto alle aziende per non gravare proprio sui loro bilanci. Questo aiuto che arriva dalla Regione permetterà alle aziende di poter essere rimborsate di queste somme fino ad un massimo di 10.000 euro anche cumulabili su varie iniziative intraprese in questi anni. Una aiuto che arriva nel momento giusto e che è stato molto apprezzato". "D’altronde – ha proseguito Il Presidente del Consorzio Vini Piceni – la produzione enologica del Piceno ha raggiunto negli ultimi anni numeri e risultati importanti, legati soprattutto al riconoscimento di vini provenienti da vitigni autoctoni: è per questo motivo che alcune realtà imprenditoriali hanno pensato di dare vita a un organismo che si ponesse l’obiettivo di difendere questo impegno. Da questa decisione, nel 2002, è nato il Consorzio Vini Piceni. Attualmente ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?