ZOE PEDERZINI
Cronaca

Bicipolitana a Bologna e provincia: ecco dove sono le nuove piste ciclabili

Nuovi tracciati per le biciclette in arrivo a Medicina, a San Lazzaro e in città. Tutte le novità

Tornano le domeniche ciclabili e nasce BiciQui, il parcheggio itinerante

Tornano le domeniche ciclabili e nasce BiciQui, il parcheggio itinerante

Bologna, 8 aprile 2024 – La Bicipolitana bolognese si avvicina al 50% di rete ciclabile realizzata. 422 i chilometri già pedalabili lungo la rete per tutti i giorni e oltre 100 sulla rete per il tempo libero. 

Dove saranno le nuove ciclabili

Ci sono nuove ciclabili in arrivo a Medicina, San Lazzaro e Bologna. Questo quanto presentato, questa mattina, in Città Metropolitana da Simona Larghetti consigliera metropolitana con delega a Mobilità ciclistica, Sicurezza stradale e Bicipolitana. Erano presenti anche Luca Borsari, sindaco di Pieve di Cento, Matteo Montanari, primo cittadino di Medicina e Ilaria Avoni, presidente di Piazza Grande.

La Bicipolitana per tutti i giorni è cresciuta in questi anni passando dai 248 km del 2019 ai 422 km attuali nel 2024, con un incremento di circa il 70% dei km esistenti e in corso di realizzazione, a cui si aggiungono ulteriori 150 km già finanziati, che porteranno entro 2 anni l'esistente a 570 km e cioè circa al 60% della rete totale prevista per la Bicipolitana, ovvero 980 km.

In questo quadro di estrema dinamicità la prossima settimana verranno aperti i tratti della ciclabile di Medicina (4 km da Ganzanigo a Villafontana, lungo la linea #14) e di San Lazzaro (2,4 km da Ca' de Mandorli a Castel de Britti, lungo la linea #1). Le inaugurazioni sono previste per sabato, 13 aprile.

Presentazione progetto Bicipolitana. Da sinistra: Matteo Montanari, Luca Borsari, Simona Larghetti e Ilaria Avoni
Presentazione progetto Bicipolitana. Da sinistra: Matteo Montanari, Luca Borsari, Simona Larghetti e Ilaria Avoni

Bicipolitana a Bologna

A Bologna la rete ciclabile ha raggiunto i 240 km e sono in corso interventi nella San Donato - linea #8 e in via Toscana - linea #10. Continua quindi lo sviluppo della Bicipolitana per tutti i giorni che, con le sue 20 linee e le numerose connessioni, costituisce la rete portante per la mobilità in bici di tutta la comunità metropolitana bolognese negli spostamenti quotidiani e della Bicipolitana per il tempo libero che, con le sue 16 ciclovie, consente di apprezzare il piacere di muoversi nel territorio, di goderne i paesaggi, valorizzarne l'ambiente e il patrimonio storico e culturale grazie alla sinergia tra i diversi Enti per la realizzazione delle infrastrutture.

La Bicipolitana per il tempo libero è attualmente percorribile per oltre 100 i chilometri e vedrà il raddoppio entro il 2026. Partiranno a breve i lavori per la Ciclovia Navile nel comune di Bologna per una estensione di 6 km.

Ciclovie del Sole e del Reno

A tre anni dall'inaugurazione del tratto di Ciclovia del Sole (EV7 - linea #2) da Mirandola a Sala Bolognese, si vede ampliare la rete dei percorsi ciclabili con l'inaugurazione della Ciclovia del Reno (ER19 - linea #25) avvenuta il 6 aprile.

La Ciclovia del Reno percorre quasi totalmente la sommità arginale del fiume Reno da Trebbo di Reno a San Vincenzo di Galliera, per una lunghezza di 42 km. II percorso si collegherà alla Ciclovia del Sole, all'altezza della località Lippo di Calderara di Reno, grazie al nuovo ponte ciclabile sul fiume Reno. La Ciclovia del Reno è costata 1,6 milioni di euro e finanziata con il contributo dei fondi regionali FSC 2014-2020, oltre al contributo della Città metropolitana di Bologna, e dei comuni di Calderara, Sala Bolognese e Cento, la ciclovia attraversa i comuni di Castel Maggiore, Argelato, Castello d'Argile, Pieve di Cento e Galliera, Calderara di Reno e Sala Bolognese, lambendo anche il centro abitato di Cento.

Domeniche ciclabili

Tornano, poi, per il secondo anno consecutivo le Domeniche ciclabili che, come di consueto, per consentire la sicurezza di tutti si svolgeranno in strade chiuse al traffico: si parte il 21 aprile in Val di Zena, il 19 maggio in Pianura, il 14 luglio al Brasimone e il 22 settembre a Imola.

Parcheggio BiciQui

In avvio anche la sperimentazione di parcheggi bici temporanei e custoditi in occasione di grandi eventi con il progetto BiciQui finanziato dal progetto europeo Move21 e che verrà realizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Piazza Grande.

BiciQui, con l'offerta fino a 100 posti bici controllati e gratuiti, rappresenta una proposta nuova di vivere gli eventi culturali, sportivi e di aggregazione, in grado di favorire la mobilità sostenibile e uno stile di vita attivo. Il debutto di BiciQui sarà domenica 14 aprile a Crevalcore (Parco Armando Sarti) in occasione della Ciclofesta della Ciclovia del Sole.

Ciclabile di Medicina

Per il Comune di Medicina la ciclabile – 4,2 km da Ganzanigo a Villafontana, lungo la linea #14 Bicipolitana per tutti i giorni – rappresenta un importante progetto di rigenerazione urbana che attraverso un percorso ciclopedonale, tracciato sul tratto dismesso della Ferrovia Veneta, garantisce il collegamento tra la frazione di Villa Fontana, il capoluogo e la frazione di Ganzanigo.

I lavori del tratto capoluogo-Villa Fontana sono stati avviati nel 2023 e conclusi nelle ultime settimane. La ciclopedonale di circa 2,7 km è già percorribile e sarà inaugurata dall'Amministrazione sabato 13 aprile mattina. L'intervento è stato finanziato per 850.194,63 mila euro, di cui 400 mila derivano dal contributo di un bando Regionale-Europeo. Il Comune ha finanziato anche 75 mila euro a seguito dell'adeguamento prezzi.

Ciclabile di San Lazzaro

Infine quella di San Lazzaro: 2,4 km da Ca' de Mandorli a Castel de Britti, lungo la linea #1 Bicipolitana per tutti i giorni. Sabato 13 aprile (10.30 in via Fondè, angola via Vernizza) ritrovo per la biciclettata di inaugurazione delle due nuove piste ciclabili Cicogna - Idice e Ca' de' Mandorli - Castel de' Britti e che sarà l'occasione anche per presentare i tre Piani per la Mobilità scaturiti dal progetto "SEI San Lazzaro" recentemente approvati.

Partenza della biciclettata e arrivo a Castel de' Britti (verso le 11.30), presso il chiosco BellaVez (Via Idice 82), dove si terrà la presentazione dei tre Piani a conclusione del progetto "SEI San Lazzaro", al termine della quale è previsto un brindisi finale, accompagnato da un piccolo rinfresco, per ringraziare tutti i cittadini che hanno contribuito al successo del progetto per la nuova mobilità di San Lazzaro.

“Parliamo della prima rete metropolitana su cui si è iniziato a lavorare anni fa e che ha avuto grande sviluppo con il Pums - ha dichiarato la consigliera Larghetti -. Ci è parso corretto a metà di questo lungo percorso ancora in fieri fare il punto su quanto fatto, sulle nuove inaugurazioni che avverranno nel weekend, e su progetti corollario quali i Bike Day e l’iniziativa BiciQui”.