Marilena Luta è morta in un incidente a Ozzano (Foto di repertorio StudioSally)
Marilena Luta è morta in un incidente a Ozzano (Foto di repertorio StudioSally)

Ozzano dell'Emilia (Bologna), 1 febbraio 2019 - Lo scontro violento con un furgone che stava viaggiando sulla corsia opposta alla sua, le è stato fatale. Marilena Luta Dumitrescu, rumena di 32 anni, ha perso la vita ieri mattina intorno alle 8, in un incidente stradale sugli Stradelli Guelfi nei pressi di Ponte Rizzoli a Ozzano dell’Emilia. Nella fredda mattina d’inverno la donna stava percorrendo la strada in direzione Bologna a bordo di una Renault Twingo quando, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe perso il controllo della vettura e abbia invaso l’altra corsia mentre stava sopraggiungendo l’altro veicolo. Violentissimo l’impatto tra la parte frontale del furgone e quella laterale della Renault, in seguito al quale la donna ha perso la vita. A rilevare l’incidente sono immediatamente intervenuti sul posto gli agenti della polizia municipale di Ozzano. Dopo pochi minuti è sopraggiunta anche l’ambulanza del 118: i sanitari al loro arrivo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

Illeso invece il conducente del furgone, un uomo residente a Bologna, che stava viaggiando insieme a due passeggeri, una donna e sua figlia di tre anni che hanno entrambe riportato nell’impatto traumi lievi. La bambina è stata ricoverata alla pediatria dell’ospedale Sant’Orsola. Al vaglio degli inquirenti adesso la dinamica dell’incidente. Avvisato il magistrato di turno è stato aperto un fascicolo per ipotesi di omicidio colposo nei confronti del conducente del furgone, il quale è risultato negativo agli esami alcolemici e tossicologici di rito effettuati nella mattinata di ieri. La donna, originaria della città di Craiova, viveva con il marito, anch’egli di origine rumena e di professione ingegnere, in via Nardi a Ozzano. La coppia non ha figli. L’incidente per la sua dinamica e per la sua gravità ha acceso nel corso della giornata il dibattito sui social. Al centro della polemica, il ghiaccio sulla strada, presente sul manto stradale nelle prime ore della mattina e considerato da molti causa dell’incidente. Un’ipotesi che viene esclusa dal sindaco Luca Lelli.

«La strada è Provinciale e il comune non ha giurisdizione – precisa –. All’ora in cui l’incidente è avvenuto, comunque mi risulta che il ghiaccio non ci fosse più». Le temperature rigide tipiche dei ‘giorni della merla’, dopo l’imbiancatura avvenuta a partire dalla serata di ieri, hanno lasciato su gran parte della viabilità provinciale uno strato di ghiaccio. Numerose sono state le uscite di strada registrate nel corso della notte e in mattinata, sia nelle zone montane che in pianura. A Castenaso si sono verificati quattro incidenti nel giro di poche ore. Poco dopo le 22 un’automobile è andata nel fosso a Cà dell’Orbo angolo via Marano. Un’altra si è invece schiantata contro un palo della luce in via Villanova, direzione Castenaso, mentre tra via del Frullo e Cà dell’Orbo si è verificato un incidente all’incrocio. Nella mattinata ne è avvenuto un quarto in via Turati.