Quotidiano Nazionale logo
21 gen 2022

Maxi rissa Bologna, altro scontro a sediate / Video

Un nuovo episodio di violenza in pieno centro: un gruppo di giovanissimi ha aggredito un coetaneo venerdì scorso. Indagano carabinieri e polizia

francesco zuppiroli
Cronaca

Bologba, 21 gennaio 2022 - Volano (ancora) le sedie in via Zamboni. Sembra un déja vu, e magari lo fosse. Invece no, non è più l’11 dicembre, abbiamo fatto un salto avanti di un mese e in città si è verificata un’altra violenta rissa fra giovanissimi, a colpi di sediate.

Approfondisci:

Rissa a sediate in via Zamboni a Bologna, identificati i primi ragazzi

La seconda nell’arco di appena trenta giorni, o poco più (qui il video del precendente). Stessa storia, stesso posto, quasi, stesso bar, insomma. Siamo in via Zamboni, appunto, all’altezza del civico 3 questa volta, praticamente, siamo all’ombra delle Due Torri. È l’una circa di venerdì 14 gennaio, come riferito da alcuni testimoni della violenta zuffa, e proprio sotto lo sguardo senza tempo delle costruzioni simbolo della nostra città un gruppo di "sette o otto persone" si accaniscono con calci, pugni e sediate – ormai sembra diventata una grottesca moda – contro un solo ragazzo. "Tutti contro uno", garantisce chi a quella rissa ha assistito, mentre in strada i ragazzi si scagliano con una violenza inaudita contro un giovane inerme gettato a terra.

Questo è quanto viene documentato nel video divenuto anche questa volta virale nel corso di ieri sera e comparso per la prima volta sul gruppo Telegram ’Risse Italiane’. Un file di una ventina di secondi, sufficienti però per mettere a nudo un problema cronico di una gioventù che per noia forse, per una folle degenerazione del divertimento, ormai sembra sempre più capace solo di picchiare e picchiarsi.

L’11 dicembre era stato uno scontro per futili motivi vicino a Piazza Verdi. Questa volta, il fatto è ben più grave, se non altro geograficamente parlando. Siamo in centro che più centro non si può, siamo dove finisce la zona universitaria, con tutte le contraddizioni che si porta dietro, e dove comincia la Bologna da cartolina. Ecco, in questo caso, non una bellissima cartolina. Da quanto si apprende, del fatto sono già state informate le forze dell’ordine, con  i carabinieri della compagnia Bologna Centro con la collaborazione della Squadra Mobile impegnati  per identificare i responsabili con quel che ne consegue. Neanche a farlo apposta, questo video affiora dal pantano del Web proprio nel giorno in cui sono stati emessi due divieti di dimora nei confronti dei responsabili del primo episodio di violenza.

"Dopo la scorsa rissa, Lepore aveva detto che la sicurezza sarebbe diventata una cosa di sinistra – ha commentato il consigliere leghista Matteo Di Benedetto, che sui social ha condiviso il video –. Per i cento giorni, Lepore ha ribadito come la sicurezza sia diventata una cosa di sinistra. Io credo che il fallimento delle politiche della sinistra sulla sicurezza sia invece certificato da questo video, che impone ora più che mai una riflessione su interventi concreti, ancor prima che strutturali, su un problema cronico per i bolognesi".

Maxi rissa a Bologna, il video in via Zamboni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?