Costantin Fiti
Costantin Fiti

Bologna, 22 novembre 2019 -  Si è suicidato ieri sera, impiccandosi alle sbarre della sua cella con le lenzuola. A togliersi la vita è stato Costantin Fiti,  il 27enne romeno che stava scontando la condanna all'ergastolo per il brutale delitto di Pier Luigi Tartari   il 73enne di Aguscello (Ferrara) rapinato e sequestrato il 9 settembre del 2015 mentre stava rientrando in casa. "Sono innocente, mi hanno incastrato per un paio di scarpe regalate - aveva detto da subito Fiti-. Io sono innocente, se mi condannano mi tolgo la vita”. 

Fiti lo aveva confessato al suo avvocato durante il processo, e lo ha messo in atto a pochi mesi di distanza dalla pena definitiva.  Era dietro le sbarre della Dozza dove avrebbe dovuto passare il resto della sua vita per scontare l’ergastolo e un lungo periodo di isolamento diurno. Ma ha deciso di farla finita. Dall'inizio dell'anno, nella casa circondariale bolognese, è il terzo suicidio.