Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 apr 2022

Rave party Argelato, un tavolo in Prefettura per fermarli

Dopo il caos all’ex zuccherificio, il Comitato per l’ordine pubblico vara un osservatorio per prevenire i maxi-raduni abusivi

29 apr 2022
francesco zuppiroli
Cronaca
Sopra, posto di blocco nei pressi del rave party abusivo e, sotto, il prefetto Attilio Visconti
Un posto di blocco nei pressi del rave party abusivo
Sopra, posto di blocco nei pressi del rave party abusivo e, sotto, il prefetto Attilio Visconti
Un posto di blocco nei pressi del rave party abusivo

Argelato, 29 aprile 2022 - Una festa da incubo. Sicuro lo è stata per i residenti dei comuni di Argelato e Castello d’Argile, al cui confine, allo zuccherificio in via della Costituzione, per tutto il 24 aprile scorso 900 persone hanno dato libero sfogo a una ventiquattro ore di bagordi e follie, con la musica a tutto volume come metronomo ai picchi di degrado raggiunti. Un rave party quello di domenica scorsa che ha fatto letteralmente tremare la quiete della Bassa bolognese e che per durata e numero di partecipanti provenienti da tutta Italia ha attirato l’attenzione degli uffici della Prefettura, dove ieri mattina si è svolta e focalizzata sull’accaduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto di Bologna Attilio Visconti alla presenza della Questura, del Comando provinciale dei carabinieri e della guardia di finanza, nonché dei sindaci di Argelato e Castello d’Argile. Una riunione partita dall’esito degli interventi congiunti di carabinieri, polizia e locale dell’Unione dei Comuni ’Reno Galliera’ per mettere fine ai bagordi con musica a tutto volume e alcol a fiumi, e terminata con le contromisure delle istituzioni. Massima attenzione. Un vulnus, quello del rave party, che non è rimasto infatti senza conseguenze, con il prefetto Visconti che all’esito dell’esame di quanto accaduto ha disposto l’istituzione di un tavolo di monitoraggio coordinato proprio da Palazzo Caprara, al quale partecipano i rappresentanti delle forze dell’ordine per individuare i periodi dell’anno in cui potrebbero verificarsi ancora dei rave party come quello di Argelato. Questa la via tracciata dal prefetto per realizzare strategie di prevenzione del fenomeno, sensibilizzando anche l’attività della polizia postale per il controllo delle fonti Web, la terra fertile in cui le organizzazioni abusive di rave party proliferano. Pioggia di denunce. L’evento allo zuccherificio infatti per le dimensioni e la durata, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?