Virtus Bologna-Cremona, si impone la Vanoli (Foto Ciamillo)
Virtus Bologna-Cremona, si impone la Vanoli (Foto Ciamillo)

Firenze, 16 febbraio 2019 – Il sogno di Coppa Italia della Virtus Bologna (foto) si ferma in semifinale. Alla Final Eight del Mandela Forum, a Firenze, la formazione di Stefano Sacripanti esce infatti sconfitta 102-91 dalla sfida di semifinale contro Cremona.

Una Cremona guidata da uno strepitoso Diener che quindi vola in finale. Per la Virtus Segafredo invece una weekend positivo, anche se indubbiamente rimane l’amarezza per il ko in semifinale, al termine di una prestazione sottotono rispetto alla splendida Virtus ammirata contro Milano 2 giorni fa.

Per la semifinale contro Cremona, Sacripanti cambia ancora con Kravic in campo e Qvale dirottato in tribuna. Il coach ripropone il quintetto iniziale della sfida contro Milano, con Taylor, Punter, Cournooh, M’Baye e Moreira subito in campo. Sacchetti risponde con Diener, Crawford, Saunders, Aldridge, Mathiang. Cremona, come confermano i due precedenti stagionali, con altrettante nette vittorie lombarde, continua ad essere indigesta alla Virtus, che al 4’ si trova già sotto 17-9, con un parziale aperto di 10-0, che costringe Sacripanti a chiudere tempo.

Il tecnico prova anche a “smuovere” la squadra inserendo Kravic e Aradori prima e Pajola e Martin dopo, e la Virtus si riporta il vantaggio sul 20-18 al 8’, con 8 punti di Kravic e un controparziale di 11-1. Nel secondo parziale la prova a mettere la freccia con 8 punti di fila di Aradori per il 29-23 bianconero al 12’. Diener e Crawford consentono a Cremona di riportarsi avanti sul 38-33 al 15’. Come per la sfida di una settimana fa a Cremona, Mathiang è praticamente immarcabile e i lombardi allungano sul 50-40, anche perché la Virtus sembra non avere le energie per tenere il passo.

Ruzzier e Diener consentono a Cremona di allungare ancora sul 59-43 grazie ad uno stratosferico 9 su 13 dalla lunga distanza. Al ritorno in campo la Vanoli tocca anche il +16. La Virtus prova a sbloccarsi, grazie soprattutto ad una difesa più attenta e con un parziale di 10-0, i bianconeri si riportano fino a -6, sul 66-60, propiziato da Aradori e Taylor al 27’. Nel finale di quarto le squadre riprendono a bombardare dalla lunga distanza con Aradori che porta a -4 i bianconeri (72-68) e Saunders che li ricaccia a -7, che diventano di nuovo -14 sul canestro di Mathiang al 33’ per l’84-70. Aradori e compagni che ci provano, ma alla fine Cremona vince e domani alle 18 scenderà in campo per la finalissima, trasmessa in diretta su Rai Sport Hd, Rai Play, Eurosport 2 e Eurosport Player.

VANOLI VIRTUS_37045518_200012

Il tabellino

Vanoli Cremona 102

Virtus Segafredo Bologna 91

VANOLI CREMONA: Saunders 15, Feraboli ne, Gazzotti, Diener 26, Ricci 6, Ruzzier 6, Mathiang 19, Crawford 19, Aldridge 9, Stojanovic 2. All. Sacchetti.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Punter 19, Martin 4, Moreira 4, Pajola, Taylor 14, Baldi Rossi, Cappelletti ne, Kravic 10, Aradori 26, Berti ne, M’Baye 9, Cournooh 5. All. Sacripanti.

Arbitri: Paternicò, Rossi, Paglialunga.

Note: parziali 21-20, 59-44, 75-68.

Tiri da due: Cremona 20/36; Virtus 23/35. Tiri da tre: 13/27; 9/32. Tiri liberi: 23/30; 18/24. Rimbalzi: 33; 38.