Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Palazzetto Virtus Bologna, lavori al via in estate

Accordo fra società, Comune e Fiera: la struttura provvisoria in zona Michelino pronta nella primavera 2023

massimo selleri
Sport
Il presidente Massimo Zanetti e l’ad Luca Baraldi. Sopra, i tifosi della Virtus
I tifosi della Virtus

Bologna, 19 aprile 2022 - Il palasport temporaneo della Virtus sarà realizzato entro la primavera del prossimo anno. Due delle tre parti in causa in questa partita, il Comune di Bologna e BolognaFiere, hanno presentato al club del presidente Massimo Zanetti il progetto che consentirebbe la creazione di una struttura provvisoria da 10mila posti nell’area di via Michelino e la V nera si è presa qualche giorno di tempo per studiare le carte e proporre qualche eventuale modifica. L’accordo è vicino alla conclusione anche perché questa soluzione permetterebbe di risolvere alcuni problemi che la ripartenza delle manifestazioni fieristiche ha evidenziato. Ad esempio la Segafredo ha anticipato a venerdì l’incontro con Tortona, valido per la terzultima giornata di campionato, per consentire l’allestimento di Cosmoprof Worldwide Bologna, la fiera leader mondiale per l’intera industria del beauty. Per il momento il calendario non prevede grandi sovrapposizioni, ma se la formazione allenata da Sergio Scariolo dovesse ottenere la partecipazione all’Eurolega, allora la situazione si complicherebbe dato che vi sarebbero dei periodi in cui si giocherebbero anche quattro partite in otto giorni. Tornare al PalaDozza non è possibile, dato che il Palasport di piazza Azzarita non ha la capienza sufficiente per ospitare le partite della massima competizione continentale, e poi il club vorrebbe capitalizzare al massimo l’entusiasmo legato al ritorno in questa manifestazione cercando di raggiungere il numero massimo di abbonati possibili, ora che le norme per il contrasto alla diffusione del Covid non prevedono più una limitazione alla capienza degli impianti. Il rapporto tra Virtus e BolognaFiere sta dando vantaggi ad entrambe le realtà e si basa sulla massima collaborazione. Da una parte il club ha la possibilità di giocare in un’area conosciuta in tutto il mondo per l’importanza delle sue esposizioni, dall’altra la presenza della V nera ha consentito alla Fiera di rimanere viva ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?