Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 apr 2022

Bourg en Bresse Virtus Bologna 68-90: Hackett fa la differenza

La formazione di Scariolo chiude la regular season di EuroCup battendo i francesi

5 apr 2022
filippo mazzoni
Sport
featured image
Le triple di Hackett hanno fatto la differenza
featured image
Le triple di Hackett hanno fatto la differenza

Bourg en Bresse (Francia), 5 aprile 2022 – Due quarti in affanno poi, dopo l’intervallo, la Virtus Segafredo cambia marcia e passa, netto per 68-90, in casa di Bourg en Bresse nell’ultimo turno del girone eliminatorio di EuroCup.
Una vittoria che assicura ai bianconeri al meno il quarto posto in classifica, in attesa di vedere l’esito della sfida di domani di Lubiana. Vincendo contro Patrasso i croato-sloveni chiuderebbero terzi, in caso di sconfitta invece sarebbe la Virtus terza con Lubiana quarta. Assenti ancora Belinelli, Udoh e Abass, in avvio Sergio Scariolo si affida al quintetto con Hackett, Cordinier, Weems, Shengelia e Jaiteh.

Prima fase di equilibrio poi Bourg si porta avanti toccando nel primo quarto il +9, complice le troppe palle perse della Virtus, ben 7 nel primo quarto di gioco. L’ingresso di Teodosic sembra rianimare l’attacco bianconero e in effetti una tripla proprio del mago serbo a fil di sirena di fine primo quarto riporta fino al -3, sul 23-20 i bianconeri. 

Ad inizio secondo quarto la formazione francese torna ad allungare toccando il +12 sul 34-22 al 13’. Il vantaggio di Bourg rimane sempre intorno alla doppia cifra, con le due squadre che vanno al riposo sul 47-37.

La sfida cambia diametralmente nella terza frazione di gioco. Al ritorno in campo la Virtus difende bene, ferma le transizioni di Bourg, commette meno palle perse e trova buone conclusioni, volando avanti 55-64 al 30’.
E’ la svolta decisiva con la Virtus che allunga ancor di più dominando la quarta parziale e toccando anche il +24 prima di chiudere 68-90.

Coach Scariolo

“Il nostro ottimo terzo quarto difensivo ha cambiato l’inerzia della partita. I giocatori hanno cambiato la loro concentrazione e l’energia messa in campo. Il piano partita è rimasto lo stesso è cambiata l’esecuzione e l’atteggiamento della squadra e ciò ci ha portato a ribaltare la sfida, grazie anche alle invenzioni di Teodosic che ha messo in ritmo tutta la squadra.”
 

Bourg en Bresse Virtus Bologna 68-90, il tabellino

BOURG EN BRESSE: Chassang 6, Roos 8, Julien 10, Bouba ne, Sulaimon 9, H. Benitez 9, Harris 12, Pelos 10, Jones 4, Williams. All. Legname.
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori, Cordiner 8, Mannion, Pajola 8, Alibegovic 2, Hervey 13, Jaiteh 11, Hackett 17, Sampson 15, Shengelia 2, Weems 8, Teodosic 6. All. Scariolo
Arbitri: Hardov, Silva, Dragojevic.
Note: parziali 23-20, 47-37, 55-64.
Tiri da due: Bourg en Bresse 17/36; Virtus 17/24. Tiri da tre: 8/23; 14/31. Tiri liberi: 10/13; 14/22. Rimbalzi: 24; 40.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?